LIZZANO: Unione dei Comuni, domani la decisione

1
301

ALESSANDRO AGOSTINI sind Lizzano

L’orientamento è quello di scegliere la coalizione a 5 dell’Alto Reno
Ma senza Gaggio e Castel di Casio quale futuro avrebbe?

di Mario Becca

Domani sera si riunirà il Consiglio Comunale di Lizzano in Belvedere e tra i punti all’o.d.g c’è la delibera da formulare in relazione alla  proposta sull’Unione dei Comuni. E’ un verdetto atteso in particolare da Porretta e Granaglione, già associate. La loro speranza è che si unisca anche questo territorio per superare così la fatidica soglia del numero minimo  di abitanti (8.000) per non essere quindi obbligati ad entrare nei 13. Il Sindaco Alessandro Agostini nel suo intervento all’Assemblea di Vergato, davanti ai colleghi e alla vicepresidente della Regione Simonetta Saliera, affermò di non poter dare alcuna adesione  ufficiale ma di attenersi alla decisione che avrebbe preso il suo Consiglio. Le voci circolanti in precedenza avevano trasmesso una certa oscillazione dei lizzanesi tra il desiderio di entrare nei 5 (Porretta, Granaglione, Lizzano, Gaggio e Castel di Casio) e quello di entrare nei 13. In queste ultime ore sembra che la decisione finale ripescherà quanto già deciso lo scorso anno, ovvero SI’ all’Unione dei Comuni dell’Alto Reno.

E’ quindi un ritorno alla prima versione, ancora prima che i sindaci Nesti (Porretta) e Nanni(Granaglione), preoccupati per quanto stava succedendo, si unissero in convenzione fra loro.

Ma c’è un grosso problema: Maria Elisabetta Tanari e Mauro Brunetti, rispettivamente  primi cittadini di Gaggio Montano e Castel di Casio, hanno già dichiarato, sia a Vergato che in altre sedi,  la loro ferma decisione di aderire all’Unione a 13,  di conseguenza quella a 5 non sembra avere nessuna prospettiva futura.

nella foto di Mario Becca, il sindaco di Lizzano in Belvedere, Alessandro Agostini

SHARE

Un commento

  1. Personalmente ritengo che la scelta ottimale sia proprio quella a 5 (cinque), i motivi mi sembrano abbastanza intuibili, se non ci si vuol nascondere dietro a un dito, poi purtroppo dipende se a prevalere sono i vantaggi per alcuni.
    Saluti

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here