Marzabotto, festival della commedia antica, gli eventi del 12 e 19 luglio

0
295

La mandragola

 

Due prime nazionali a Marzabotto per il Festival della Commedia Antica: la prima, di Macchiavelli si fa beffe delle credenze popolari sui poteri afrodisiaci della mandragola. La seconda, racconta gli ultimi giorni di Ipazia, la filosofa matematica perseguitata dai cristiani.

Ecco il programma


LA MANDRAGOLA di Niccolò Machiavelli 12 LUGLIO – ore 21.00, Teatro di paglia presso Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” – via Porrettana Sud 13 – Marzabotto (Bologna) ingresso euro 10, ridotti 8 Ore 19,00 visita guidata a cura di: Dott.ssa Paola Desantis, direttrice del Museo Nazionale ore 20.00 happy Hour a cura di Agriturismo Cà di Malfolle Marzabotto. Produzione Teatro Dehon – Teatro Aperto. Adattamento e regia di Giulio Pizzirani. Musiche di Roberto Manuzzi. Scene di Luca-Saraz Budini.
Lo spettacolo sarà ambientato negli anni ’30 del ‘900, – spiega il regista Giulio Pizzirani -. Questo mi permette di spaziare in fantasia usando musiche d’epoca come charleston, tanghi, valzer, ecc. pur mantenendo il meraviglioso linguaggio di Machiavelli. Oltre ad una cantante, due ballerini e musiche originali composte sulle parole di Machiavelli. La pianta di mandragola, ritenuta fin dal II millennio a.C. magica e medicinale, è stata considerata nel Medioevo demoniaca e infernale. La commedia di Machiavelli si fa beffe delle credenze popolari che la legano alla fertilità e la ritengono un potente afrodisiaco. Qui, è il mezzo utilizzato per ingannare il vecchio marito della bella Lucrezia. Le peripezie amorose, gli intrighi, la giostra di inganni e travestimenti che vedono coinvolti Callimaco, Lucrezia, il parassita Ligurio, frate Timoteo e Messer Nicia, lo sciocco marito di Lucrezia.

IPAZIA di Mario Luzi 19 LUGLIO – ore 21.00, Teatro di paglia, presso Museo Nazionale Etrusco “Pompeo Aria” – via Porrettana Sud 13 – Marzabotto (Bologna) ingresso euro 10, ridotti 8 Ore 19,00 visita guidata a cura di: Dott.ssa Paola Desantis, direttrice del Museo Nazionale ore 20.00 happy Hour a cura di Trattoria Enoteca Barsotti
PRIMA NAZIONALE. Produzione Festival della Commedia Antica di Marzabotto, in collaborazione con Politecnico Teatro di Roma e Rosae Open Art Associazione Culturale. Regia Roberto Zorzut. Movimenti scenici Miche lle Sigillo Ellis. Scenografia e costumi Marina Schindler. Musiche originali eseguite dal vivo di Claudio Carboni e Daniele Biagini. Con Cinzia Maccagnano, Fabio Pappacena, Andrea Bonella, Ketty Di Porto, Arianna Saturni, Roberto Zorzut. Costumi Monica Mancini. Luci Wing Tsou. Foto e immagini Francesca Naldoni.

Lo spettacolo – racconta Roberto Zorzut, il regista – ha una sua unicità all’interno dei molti spettacoli che affollano i festival teatrali estivi nei siti archeologici, poiché non si tratta di un classico del teatro greco o romano, ma un’opera contemporanea che usa strutture drammaturgiche classiche”. Ipazia è l’unico testo teatrale del poeta Luzi: gli ultimi giorni di vita della filosofa neoplatonica Ipazia di Alessandria. Nel V secolo dopo Cristo, Ipazia fu crudelmente trucidata da fanatici cristiani per il seguito che avevano le sue lezioni pubbliche, anche grazie alla sua capacità fascinosa di spaziare dalla matematica all’astronomia e alla filosofia.

Per informazioni e prenotazioni: Biblioteca tel. 051 932907 – e-mail: biblio@comune.marzabotto.bo.it – cell. 334 6933488 –www.comune.marzabotto.bo.it, www.infrasuoni.com. Siamo su facebook alla pagina FESTIVAL DELLA COMMEDIA ANTICA e su Blogspot http://festivaldellacommediaantica.blogspot.it/

 

Ipazia

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here