MARZABOTTO: “DSA Facciamo luce” continua la tournée

0
359

Daniela Soprani

 

Grande e meritato successo per la compagnia di Marzabotto Teatra’ndo Vai, che venerdì 4 e sabato 5 ottobre porterà nuovamente in scena lo spettacolo dal titolo #DSA – Facciamo luce, nei comuni di Rivergaro e Travo, in provincia di Piacenza.

Il progetto, rivolto al tema dei disturbi specifici dell’apprendimento, quali dislessia, discalculia e disgrafia, è nato dalla determinazione di Daniela Soprani, attrice della compagnia marzabottese, che ha fatto forza del suo dramma familiare, contribuendo a sdipanare la nebbia di ignoranza per un tema tanto importante quanto ancora poco conosciuto e trattato erroneamente come indice di inferiorità per chi soffre di queste condizioni che, spesso non vengono riconosciute né trattate in tempo e adeguatamente.

Lo spettacolo ha contribuito ad approfondire le tematiche importanti di un problema ancora oggi largamente diffuso, facendo appunto luce anche negli animi degli stessi attori, oltre che del pubblico ed evolvendo continuamente lo spettacolo stesso, che si accompagna alla conferenza tenuta dalla Dottoressa Cinzia Bertolucci, dal titolo “E se i DSA fossero una risorsa?”, rivolto a educatori ed esperti del settore medico.

Tanta la soddisfazione da parte della Soprani che ha così commentato le continue richieste e le date di rappresentazione che si stanno diffondendo su tutto il territorio nazionale:

 

Siamo partiti a gennaio con questa idea poi divenuta realtà. Pieni di dubbi e incertezze, siamo stati rincuorati dai commenti di pubblico e dalla critica, che ha lodato l’impegno e il tema portato in scena per la prima volta a Marzabotto, comune di nascita di Teatra’ndo Vai. Grazie anche alla costanza e alla professionalità della nostra regista Irene Spadaro, sia gli attori adulti che quelli più piccoli hanno potuto dare il loro grande contributo per far crescere questo progetto di teatro sociale, portando sul palcoscenico personaggi reali e sensibili, che empatizzano immediatamente con il pubblico, donando semplicità e genuinità che è, a conti fatti, il fondamento per parlare in maniera più sincera e semplice di questi non facili argomenti. Personalmente, non posso che essere estremamente felice delle continue richieste che arrivano da parte dei comuni italiani e che non potranno che far crescere ancora #DSA Facciamo Luce

 

Tra difficoltà, senso di inadeguatezza e l’utilizzo di comprensione e degli strumenti specifici, la storia vede scene di vita familiare e il percorso di un ragazzo affetto da disturbi dell’apprendimento, che riesce a conoscere il suo disagio e affrontare con speranza il futuro, supportato dai genitori, tra grandi emozioni e l’apertura di orizzonti nuovi e fiduciosi che la conoscenza ha sempre contribuito a creare.

Dopo la trasferta piacentina, #DSA Facciamo Luce sarà gradito ospite anche all’evento di pedagogia globale Nuove Consapevolezze, venerdì 8 novembre a Capannori (Lucca).

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here