MONZUNO: Il cardinale Zuppi visiterà Trasasso

Nell'occasione sarà intitolata una corte a Gino Ravaglia

0
289

Warning: sizeof(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.renonews.it/home/wp-content/plugins/ad-injection/ad-injection.php on line 824

Warning: count(): Parameter must be an array or an object that implements Countable in /web/htdocs/www.renonews.it/home/wp-content/plugins/ad-injection/ad-injection.php on line 831

Domenica 9 agosto il cardinale Matteo Maria Zuppi farà visita alla comunità di Trasasso a Monzuno.
Con la visita pastorale alla comunità del borgo, poco lontano dal capoluogo, si completa così il ciclo di visite del cardinale a tutte le comunità del territorio comunale monzunese
Nell’occasione si terrà anche l’intitolazione a Gino Ravaglia dello spazio antistante la chiesa di San Martino e l’inaugurazione del defibrillatore, donato da Emil Banca, che sarà posizionato vicino alla canonica, in posizione facilmente accessibile a chi dovesse averne bisogno. La Pubblica Assistenza di Vado farà una dimostrazione sull’utilizzo del defibrillatore.
Gino Ravaglia, è stato, a Trasasso, maestro elementare e, oltre a insegnare, per molti anni, promosse anche l’unica esperienza di centro di lettura. Oltre al suo lavoro d’insegnante divenne segretario dell’allora Cassa Rurale di Prestiti di San Giovanni Evangelista di Monzuno, banca cooperativa locale sviluppatasi nel tempo fino a diventare l’odierna Emil Banca.
Il sindaco di Monzuno Bruno Pasquini ha spiegato la scelta dell’amministrazione comunale di intitolare una corte a Gino Ravaglia affermando: «Credo sia molto importante non dimenticare gli uomini che hanno fatto tanto per costruire la nostra comunità e farla crescere. Dobbiamo a loro se, oggi, il nostro Appennino è rimasto vitale a distanza di anni  e dopo aver attraversato periodi difficili. Oggi il nostro territorio è guardato, da altri, con un pizzico d’invidia perché permette di condurre uno stile di vita attento all’ambiente e alla riscoperta di tradizioni e abitudini che avevamo spesso dimenticato. Sono le figure come quella di Gino Ravaglia che ci indicano come conservare e far prosperare le nostre comunità».
Sempre nella Chiesa di San Martino di Trasasso il giorno seguente lunedì 10 agosto alle 18,30 il Gruppo di Studi Savena Setta Sambro in collaborazione con “Itinerari organistici Giorgio Piombini” organizza “Poeti in Appennino: parole e musica nella note di San Lorenzo“. Gian Luigi Zucchini condurrà la serata in cui saranno lette le poesie di Loris Arbati, Elisa Bruzzi, Gino Mastacchi, Andrea Alfo Moretti, Roberta Parenti Castelli, Giuliana Ravaglia. A seguire concerto dell’ensemble musica “Just e trio”. Ai partecipanti è richiesto l’uso della mascherina per il rispetto delle norme di prevenzione del Covid.
SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here