MONZUNO – Rioveggio: i 300 sassi del presepe made in Appennino

Tra i figuranti, oltre alla Sacra Famiglia, anche il sindaco di Monzuno, Bruno Pasquini, Giorgio Celli attorniato dagli animali dell’Oasi Felina di Pianoro. Dipinti anche gli animali presenti nell’Appennino bolognese. Il presepe di sassi sarà visitabile fino al 9 gennaio 2022

0
272

Duilio Camarlinghi davanti al suo presepe

E’ un presepe “made in Appennino” quello realizzato da Duilio Camarlinghi, volontario del comune di Monzuno, che è stato allestito nella sala dell’ex scuola elementare in via Val di Sambro, 8 a Rioveggio. Torna per il secondo anno consecutivo il “Presepe dei Sassi” che sarà visitabile fino al 9 gennaio 2022.

Nelle 300 pietre, raccolte nei torrenti Setta e Sambro con previa autorizzazione, è raffigurato tutto il territorio: persone, strutture, animali e vegetazione. Un lavoro certosino iniziato a fine giugno, infatti, una volta selezionate le pietre, Duilio Camarlinghi, ha iniziato la pittura con la tecnica dell’acrilico e ha disegnato i figuranti. Al fianco della Sacra Famiglia ci sono, tra gli altri, il sindaco di Monzuno, Bruno Pasquini, l’assessore comunale alla cultura, Ermanno Manlio Pavesi, lo stesso Camarlinghi e il sacerdote del paese. C’è l’omaggio a Giorgio Celli che, nel presepe, è attorniato dagli animali dell’Oasi felina di Pianoro recentemente colpita da un incendio che ha devastato la struttura.

Non mancano gli animali che popolano l’Appennino e con essi la vegetazione. Per la loro realizzazione Duilio Camarlinghi ha studiato il territorio per non lasciare nulla al caso compreso la presenza delle 9 chiese presenti nel comune di Monzuno idealmente delimitate dai Santuari di San Luca e di Boccadirio.

 

 

E’ stato un lungo lavoro di ricerca dei sassi adeguati allo scopo e di studio del territorio e dei suoi personaggi più rappresentativiha spiegato Duilio Camarlinghi.

Tutta la comunità di Monzuno è grata a Duilio Camarlinghi per il lavoro che ha fatto che è un capolavoro unico nel suo genereha commentato il sindaco di Monzuno, Bruno Pasquini.

Il presepe è aperto al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 12.00 e dalle ore 14.30 alle ore 16.30

 

Uff. Stampa Unione Appennino

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here