VERGATO, stavolta nel mirino c’è il Tiro a Segno: per la Procura inquina

1
245

VERGATO

Accertamenti di Polizia Giudiziaria e Arpa. Legambiente: “Bisogna convivere con buon senso”

Dopo anni di denunce, proteste, petizioni, le istituzioni si sono mosse nei confronti del Tiro a segno di Vergato, accusato di produrre inquinamento. La Procura della Repubblica ha mandato la Polizia Giudiziaria e funzionari Arpa nel marzo di quest’anno, per un sopralluogo, e gli stessi hanno accertato la presenza di ogive di proiettili e frammenti di metalli  vari sparsi su tutte le aree del terreno, poste davanti e dietro le linee dei bersagli.

gli esiti analitici hanno evidenziato il rilascio consistente di piombo sul terreno, una situazione inaccettabile dal punto di vista ambientale. Dopo tre mesi dal soprallogo, Arpa ha inviato la notifica all’amministrazione comunale, dopodichè il Comune di Vergato ha adottato il 20 giugno un’ordinanza nei confronti dei responsabili della sezione del Tiro a Segno di Vergato, che li obbliga a raccogliere e smaltire metalli e piombo entro 30 giorni, dal 12 luglio data di ingiunzione.

“Avevamo ragione”, affermano Lorenzo Frattini e Claudio Corticelli, rispettivamente presidente regionale e presidente del circolo SettaSamoggiaReno di Legambiente, “le denunce diLegambiente si sono dimostrate fondate, condivise da decine di abitanti delle zone circostanti. Abbiamo sempre detto e scritto che, sia all’interno che all’esterno dell’impianto di tiro a segno di Vergato, vi erano e ci sono materiali inquinanti sia sul suolo che sui terreni circostanti.I nostri due esposti alla procura della repubblica hanno avuto esito positivo”.

Secondo Frattini e Corticelli, “questo impianto inquina anche l’aria producendo inquinamento acustico e disturbando molti abitanti di Vergato e anche di Grizzana Morandi. La nostra battaglia  ambientalista per la qualità della vita, di rispetto delle leggi e per la salute, non è finita. Chiediamo da diversi anni, lo chiediamo ancora, che siano prese tutte le misure per eliminare ogni inquinamento per questo impianto di tiro a segno, ma anche per l’altro di tiro a volo di Serra dei Gatti. gli impianti di tiro sportivo sono importanti per lo sport, essendo discipline olimpioniche, servono anche per l’aggregazione e per il turismo, ma non possono, non debbono disturbare gravemente la salute e la tranquillità degli abitanti; il buon senso e il rispetto degli altri devono essere alla base della convivenza civile, con il conforto delle leggi e delle norme vigenti”.

 

SHARE

Un commento

  1. E dell’inquinamento prodotto dai cacciatori nei boschi ne vogliamo parlare? Oltretutto non è nemmeno un problema circoscritto ad una piccola area….

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here