Linea Porrettana: esempio di inefficienza

2
1265

Continua lo stillicidio dei disservizi sulla Porrettana. Non ci sono più parole per commentare. Il Comitato, che ha come portavoce Valerio Giusti, ancora una volta ci fornisce un comunicato con i dati dei ritardi, dati sui quali è inutile discutere, ma che comunque proponiamo ai lettori per un’ulteriore informazione:

“Mentre a  A Bologna si aprla di Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, la line Porrettana continua ad essere un quotidiano esempio di inefficienza ferroviaria nel rispetto delle alte percentuali di puntualità

Gli ultimi tre giorni hanno visto gli utenti della Linea Ferroviaria Porrettana sopraffatti da una valanga di micro-ritardi con punte di disservizio che hanno raggiunto 20/60 minuti di ritardo. Superficialità, piccole negligenze o i sintomi di un prossimo tracollo?
Non abbiamo le risposte, ma questo stillicidio avvilisce e infuria i pendolari colpiti dai pesanti disservizi e allontana tutti gli utenti dal trasporto ferroviario collettivo.

Sabato 9 dicembre 2017

Da Bologna                                                      Da Porretta Terme
11437 delle 18:04 ritardo di 6 minuti
11491 delle 19:04 ritardo di 5 minuti
6367 delle 20:04 ritardo di 5 minuti
6369 delle 21:04 ritardo di 10 minuti
6393 delle 22:04 ritardo di 20 minuti

Domenica 10 dicembre 2017
Da Bologna                                                             Da Porretta Terme
6361 delle 17:04 ritardo di 3 minuti                   6364 delle 19.21 ritardo di 7 minuti
6337 delle 17:34 ritardo di 5 minuti
11437 delle 18:04 ritardo di 3 minuti
11645 delle 18:34 ritardo di 5 minuti
6365 delle 19:04 ritardo di 5 minuti
11647 delle 19:34 ritardo di 5 minuti
6367 delle 20:04 ritardo di 20 minuti

Lunedì 11 dicembre 2017

Da Bologna                                                     Da Porretta Terme

11431 delle 5:52 ritardo di 4 minuti          6338 delle 5:50 ritardo di 4 minuti
11551 delle 06:30 ritardo di 4 minuti       11430 delle 6:08 ritardo di 5 minuti
6341 delle 7:04 ritardo di 11 minuti          6340 delle 6:40 ritardo di 4 minuti
6343 delle 8:04 ritardo di 11 minuti        11470 delle 7:18 ritardo di 6 minuti
11477 delle 9:04 ritardo di 6 minuti        11614 delle 7:50 ritardo di 8 minuti
6347 delle 10:04 ritardo di 7 minuti          6342 delle 8:22 ritardo di 11 minuti
6337 delle 17:34 ritardo di 5 minuti        6344 delle 09:22 ritardo di 6 minuti
11645 delle 18:34 ritardo di 5 minuti      6364 delle 19:21 ritardo di 6 minuti
6365 delle 19:04 ritardo di 5 minuti        6366 delle 20:21 ritardo di 3 minuti
11647 delle 19:34 ritardo di 4 minuti     11648 delle 20:50 ritardo di 3 minuti
6367 delle 20:04 ritardo di 64 minuti
6369 delle 21:04 ritardo di 26 minuti
6393 delle 22:04 ritardo di 4 minuti

Valerio Giusti
Per il Comitato per la Ferrovia Porrettana

SHARE

2 Commenti

  1. Sig. Giusti, lei si espresso in maniera inequivocabile :”A Bologna si parla di mobilità sostenibile”. Si parla e si sparla e si traparla, ma, come si dice, cosa sono le parole ? Sono un flebile vento, vento, vento….I fatti sono un’altra cosa, ma non vanno d’accordo con le chiacchiere !

  2. Sig. Giusti, la invito a leggere apparso oggi sul quotidiano La Repubblica sulle disavventure di una viaggiatrice su di un interregionale con destinazione Roma . Era finita in prima classe perché il numero del vagone era imbrattato da scritte di tale entità che neppure con i raggi X sarebbe stato visibile ed il cartello con l’indicazione della classe appeso nella porta era girato verso l’interno ( tutto documentato con foto ), anche qui sarebbe stata necessaria la vista di Superman . Quindi contravvenzione e supplemento . Ma la responsabilità delle carrozze ridotte in quello stato è di pertinenza dei viaggiatori o della gestione ferroviaria ? Appendere le indicazioni in maniera trabocchetto è una delle solite furbate per umiliare gli utenti e fare cassa ? In Russia la parola Cassa in caratteri cirillici è questa :” KACCA ” . Penso sia da abbinare il cirillico con la smodata frenesia di spennare i sudditi in Italia . Ultima chicca : per televisione compare una pubblicità di stato sulla semplificazione burocratica nel bel paese . Penso che qui si raggiungano le più eccelse vette del paradossale, per più precise informazioni rivolgersi agli utenti degli interregionali ed ai terremotati di Amatrice in attesa di una casa da 16 mesi . Saluti ed Auguri da Ettore Scagliarini

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here