ALTO RENO: PRIMA NEVE, PRIMI PROBLEMI

0
242

neve

Treni in ritardo o soppressi sulla Porrettana, energia elettrica a singhiozzo

La prima neve mette in difficoltà l’Alto Reno. Sono infatti bastati 10-15 centimetri, scesi dal cielo nella serata del 13 gennaio e durante la notte del 14, per creare disagi in Valle. Vogliamo immaginare che sia solo questione di… far scaldare i motori, perché non si tratterà sempre e soltanto di un soffice manto di pochi centimetri, come ci ha insegnato il “nevone” del 2012.
Il primo problema è stato quello legato alla mancata erogazione di energia elettrica in quantità sufficiente, che si è verificato in gran parte del territorio mettendo a rischio la tenuta di apparecchi elettronici, computer, elettrodomestici e buona parte dell’attività produttiva e lavorativa.
Problemi anche sulla linea ferroviaria, con i primi treni subito in ritardo e la Porrettana in affanno. Il treno che da Porretta scendeva a Bologna lunedì mattina alle 6.08 ha preso 35 minuti di ritardo, quello delle 6.40 addirittura 45, 28 in aumento quello delle 7.50. Senza parlare di quelli delle 7.18 e 8.22, di solito animati da un gran numero di pendolari, che sono stati addirittura soppressi. L’unico treno partito da Bologna, alle 7.04, aveva 51 minuti di ritardo. E il problema è andato avanti fino a mezzogiorno, con tutti i convogli gravati da una ventina di minuti di attesa per chi li aspettava in stazione. Se le premesse sono queste, non resta che augurarsi che la Regione pensi a dotare anche la Porrettana di treni Stadler.
A Vergato il problema maggiore ha riguardato la scuola, dove i bambini sono regolarmente entrati nelle aule per il servizio pre-scolastico delle 7.30, ma meno di un’ora più tardi i genitori sono stati ricontattati per venire a prenderli, prendendo atto della chiusura giornaliera. Una decisione che ha creato non pochi problemi ai pendolari già in viaggio, magari su treni in ritardo, verso la città.
La prima neve, insomma ha creato apprensione e confusione. La speranza è che abbia permesso di prendere anche le misure per arginare il problema di quella che verrà.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here