CASALECCHIO, quei campioni dal Reno alle Olimpiadi

0
300

CANOA CLUB

Il “Canoa Club”: tanti giovani crescono dietro a Camporesi e Ferrari

di Marco Tarozzi

E’ qui, sulle rive del Reno, che lavora da anni e cresce di giorno in giorno una delle migliori società sportive italiane, il Canoa Club Bologna. Ed è su queste acque che tutti i canoisti bolognesi hanno azzardato le prime pagaiate.
Davanti alla sede di via Venezia al Lido ha mosso i primi passi Stefano Cipressi, campione del mondo nella categoria C1 nel 2006, ispirato da papà Giuseppe, tuttora consigliere della società e pluricampione italiano tra i Master. E da qui sono partiti per l’avventura olimpica di Londra 2012 Pietro Camporesi e Niccolò Ferrari, i massimi interpreti della specialità Canoa biposto in Italia.
Pietro e Niccolò sono la punta dell’iceberg. Ma la società del presidente Gianluca Zannoni è molto altro. Decine e decine di ragazzi avviati a uno sport affascinante, che ispira il contatto con la natura, con la semplicità e la maestosità dei suoi elementi. Una realtà organizzata in sezioni (slalom, polo, turismo, turismo a “fior d’acqua”) che è un orgoglio per Bologna per Casalecchio e per tutto il territorio. Una perfetta armonia tra risultati degli atleti di vertice e promozione di una disciplina meravigliosa. La potenzialità di un centro e di una “location”, il Lido, che già permette progetti importanti e ne fa immaginare di più grandi.
Il Canoa Club Bologna scalda i motori per il nuovo anno agonistico mettendo in fila i momenti indimenticabili di questo 2012. Partendo da quel 13° posto di Camporesi e Ferrari alle Olimpiadi, appunto. Con un motivato orgoglio per i tanti nomi approdati alle squadre azzurre: oltre a Pietro e Niccolò, gli Under 23 Luca Malossi e Davide Monguzzi, lo junior Marcello Beda, le “Giovani Speranze” Daniele Fantini, Prigore Popescu, Anita Fontana e Valeria Bolzan.
Il conto dei titoli italiani dell’anno appena archiviato è da applausi. Il Canoa Club è campione italiano a squadre Senior nella canadese biposto. Con Camporesi, Ferrari, Sarti, Alusi, Bellotti e De Cristofaro.  I due olimpionici hanno portato a via Venezia anche il titolo di coppia. Malossi, Monguzzi e Beda quello Under 23 a squadre nel kayak monoposto. E tra i Master continua a dominare incontrastato Giuseppe Cipressi, campione nel kayak monoposto, nel kayak Discesa e nella Discesa Sprint. Con l’aggiunta, sempre in categoria Master, del titolo di Monica Simeone nel monoposto.
Sono soltanto i risultati più appariscenti. Dietro ci sono tanti grandi e piccoli talenti, tante storie da raccontare, tanta fatica e tanto lavoro per tenere accesa la fiamma di una delle società più blasonate della nostra Provincia. Che meriterebbe un libro, per fermare in racconti e immagini tutto il bene che sta facendo allo sport.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here