CASALECCHIO – Politicamente scorretto: “Minacce, corruzione , ‘A sciaveca”

Gli appuntamenti di mercoledì 21, giovedì 22 e venerdì 23 novembre

0
205

 

Proseguono nei prossimi giorni gli appuntamenti della XIV edizione di Politicamente Scorretto, il progetto culturale ideato nel 2005 dall’Istituzione (oggi Servizio) Casalecchio delle Culture con Carlo Lucarelli, per combattere le mafie e la corruzione con le sole armi della cultura.

 

Mercoledì 21 novembre

Una intimidazione o violenza ad amministratori locali ogni 16 ore, tutte le Regioni italiane toccate. L’edizione 2017 del rapporto “Amministratori sotto tiro” curato da Avviso Pubblico è al centro dell’incontro “La politica minacciata”, in programma alle ore 21.00 in Casa della Conoscenza (via Porrettana, 360) – Piazza delle Culture. Pierpaolo Romani, coordinatore nazionale di Avviso Pubblico, e Antonella Micele, vicesindaco di Casalecchio di Reno e coordinatrice regionale di Avviso Pubblico, dialogheranno con due amministratori minacciati da due zone molto diverse del nostro Paese: Fabio Bottero, sindaco di Trezzano sul Naviglio (MI), e Antonello Velardi, sindaco di Marcianise (CE). A coordinare il dibattito il giornalista Giuseppe Baldessarro.

La 7° edizione di “Amministratori sotto tiro” ha censito nel 2017 537 atti intimidatori in 78 Province e 314 Comuni, con una tendenza crescente: +18% rispetto al 2016, +153% rispetto al 2010 (la prima edizione del rapporto). Il 69% degli atti intimidatori si concentra nel Sud e nelle Isole, con la Campania in testa, ma la Lombardia 6° in classifica con 28 casi e l’Emilia-Romagna 9° con 20 intimidazioni. Se i sindaci restano il più frequente oggetto di minacce, in aumento quelle al personale delle Pubbliche Amministrazioni; il tipo di minaccia più utilizzato è l’incendio doloso, ma guadagna terreno l’intimidazione tramite i social network, e aumentano anche le minacce non riconducibili alla criminalità organizzata ma a singoli cittadini o gruppi, in particolare per questioni legate all’immigrazione. Come nota positiva, il 2017 ha portato l’approvazione definitiva della legge 105 “Norme a  tutela  dei  Corpi politici, amministrativi o giudiziari e dei loro singoli componenti”, che inasprisce le sanzioni penali per le intimidazioni a componenti degli organi politici e di conseguenza consente il ricorso all’uso delle intercettazioni per il loro accertamento e alle misure cautelari.

L’incontro è a ingresso libero, con diretta streaming sul canale Youtube di Casa della Conoscenza.

Giovedì 22 novembre

Al via il progetto “Il Teatro di Mimmo Borrelli”(foto sopra), curato da ATER e Agorà e che porterà lo spettacolo Napucalisse sabato 24 novembre al Teatro Laura Betti di Casalecchio.

Alle ore 18.00, presso la Sala Cervi della Cineteca di Bologna (via Riva di Reno, 72), “‘A Sciaveca. Spettri di verità e paura nella terra dei fuochi”: proiezione a ingresso gratuito del documentario ‘A sciaveca (2013 – 61′), diretto da Paolo Boriani, che racconta il drammaturgo napoletano, il suo quotidiano e il suo teatro attraverso un suo testo, e a seguire incontro con Mimmo Borrelli condotto da Elena Di Gioia, direttrice artistica di Agorà, e Cira Santoro, responsabile del Teatro Laura Betti di Casalecchio di Reno.

Il film ‘A Sciaveca – con cui si indica la rete da strascico, ma che è anche un modo che i bacolesi hanno per definire qualcosa di molto negativo: la sciaveca infatti tira fuori anche la melma – è un ritratto di Mimmo Borrelli, che attraverso un suo testo racconta l’artista, il suo quotidiano, il suo teatro e Napoli, set delle sue storie. Mimmo Borrelli recita in napoletano in un ex lido abbandonato e le scene sono delle vere e proprie performance fisiche. Una linea del film è dedicata alla Napoli di Mimmo Borrelli – che vive in un paese di pescatori, Torregaveta – e ai personaggi surreali che lo animano, come il padre di Mimmo, un ex pescatore; un’altra parte del film è dedicata alla storia di Mimmo Borrelli come attore e autore teatrale, e alla sua idea di teatro e di verità a teatro. A unire le linee narrative del documentario ci sono le immagini della bellezza e della bruttezza di Napoli e le videoinstallazioni che avvicinano il linguaggio del teatro a quello del cinema.

“Il Teatro di Mimmo Borrelli” prosegue venerdì 23 a Castel Maggiore con lo spettacolo Malacrescita e si conclude sabato 24 a Casalecchio di Reno con Napucalisse.

 

Venerdì 23 novembre

Doppio appuntamento pomeridiano nella giornata di venerdì, tra la lotta alla corruzione e quella alle mafie.

Alle ore 15.00, nella Sala del Consiglio comunale del Municipio di Casalecchio di Reno (via dei Mille, 9), l’incontro pubblico “Quando il diritto non è un favore” celebra i dieci anni di SEMPLICE Sportello Polifunzionale del Comune di Casalecchio di Reno, una scelta strategica dell’Amministrazione compiuta attraverso l’unificazione degli sportelli comunali e la riorganizzazione delle procedure e dei metodi di lavoro, allo scopo di garantire “accessibilità, accoglienza, uguaglianza e trasparenza nei servizi al cittadino” come antidoti al favoritismo e alla corruzione. Oltre a Enrico Colliva e Gian Paolo Cavina, rispettivamente coordinatore e dirigente responsabile del servizio, il dibattito, coordinato dalla vicesindaco di Casalecchio di Reno (con deleghe a innovazione istituzionale, legalità, trasparenza ed accessibilità) Antonella Micele, vedrà la partecipazione di Lucio Picci, professore ordinario di politica economica all’Università di Bologna e autore con Alberto Vannucci del recentissimo libro Lo zen e l’arte della lotta alla corruzione. Le dimensioni della corruzione, quanto ci costa e come combatterla sul serio (Altreconomia, 2018).

Sono oltre 300 i procedimenti che attraverso l’accesso ad un unico sportello e con lo stesso operatore un cittadino di Casalecchio di Reno può fare presso SEMPLICE, lo Sportello Polifunzionale che il 24 novembre taglia il traguardo dei dieci anni dall’avvio del servizio. Una riflessione sull’intenso lavoro di questi dieci anni, sui risultati raggiunti, sulle prospettive e le possibilità di sviluppo dei servizi al cittadino per il prossimo futuro, condotta nell’ambito di Politicamente Scorretto, intende sottolineare come l’accessibilità ai servizi, l’accoglienza verso i cittadini e le imprese, la trasparenza nei servizi resi siano ingredienti fondamentali per la lotta al “piccolo favore” e a tutte quelle pratiche che sono il terreno grigio in cui si possono innestare i fenomeni corruttivi. E sono anche questi piccoli dettagli a costituire il quadro del funzionamento complessivo della cosa pubblica che Lo zen e l’arte della lotta alla corruzione mette al centro del proprio discorso, con il “giusto distacco” e lo spirito lieve (che non esclude un’analisi rigorosa) dello Zen, imperniandosi sulla “leggibilità” della Pubblica Amministrazione e sul contesto culturale che la circonda.

L’incontro è a ingresso libero, con diretta streaming sul canale Youtube del Consiglio comunale di Casalecchio di Reno.

 

Alle ore 17.00, in Casa della Conoscenza (Via Porrettana, 360) – Piazza delle Culture, la mafia combattuta dalle giovani generazioni in “Crescere la legalità: ‘Addio Pizzo’ e l’esperienza del Liceo ‘da Vinci'”. A discutere le esperienze di progetti di alternanza scuola/lavoro e viaggi di istruzione in Sicilia di studentesse e studenti del Liceo “L. Da Vinci” di Casalecchio di Reno, in un dibattito arricchito da testimonianze e video, saranno Giacomo Ciacci, docente del Liceo, Giuseppe Enrico Di Trapani, collaboratore di “AddioPizzo” che dal 2004 combatte il racket a Palermo e in Sicilia, e Fabio Abagnato, assessore comunale a Saperi e nuove generazioni.

L’incontro è a ingresso libero, con diretta streaming sul canale Youtube di Casa della Conoscenza.

 

Politicamente Scorretto per le scuole

Tra mercoledì 21 e venerdì 23 novembre si concentrano anche le iniziative di Politicamente Scorretto riservate alle classi di diversi gradi scolastici.

Mercoledì 21 novembre alle ore 10.00, l’Aula Magna dell’“ITCS “G. Salvemini” di Casalecchio di Reno (via Pertini, 8) ospita l’incontro “Spacci e dispacci”, con il dialogo in tema di dipendenze tra la scrittrice e giornalista Angela Iantosca, autrice di Una sottile linea bianca. Dalle piazze di spaccio alla comunità di San Patrignano (Giulio Perrone, 2018), Giovanni Amodio, pedagogista e responsabile dei Servizi educativi del Comune di Casalecchio di Reno, e Adriano De Blasi, sociologo ed esperto di dipendenze. La partecipazione è riservata a studentesse e studenti dell’ITCS “G. Salvemini”.

Giovedì 22 novembre alle ore 10.00, in Casa della Conoscenza (Via Porrettana, 360) – Piazza delle Culture, la conferenza-spettacolo “How Long not Long” di Claudio Ponzana e Fabrizio Orlandi farà rivivere “Il sogno senza confini di Martin Luther King” attraverso video e immagini d’epoca. La partecipazione è riservata alle scuole secondarie di II grado, su prenotazione, ma è prevista diretta streaming sul canale Youtube di Casa della Conoscenza.

Venerdì 23 novembre alle ore 9.30, ancora in Casa della Conoscenza (Via Porrettana, 360) – Piazza delle Culture, il libro per l’infanzia Il mio nome non è Rifugiato (Les Mots Libres, 2018) di Kate Milner, che tratta con delicatezza un tema drammatico come l’essere costretti a lasciare il proprio Paese, sarà al centro di una presentazione-laboratorio riservata alle scuole primarie, sempre su prenotazione, curata dalla Biblioteca C. Pavese in collaborazione con Les Mots Libres edizioni ed Emergency.

 

Gli appuntamenti di Politicamente Scorretto proseguono con un intenso weekend di dibattiti  fino a domenica 25 novembre; il programma è online sul sitowww.politicamentescorretto.orge dettagliato anche tramite i canali social (hashtag #PS2018).

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here