CASALECCHIO: 28° Anniversario Strage del Salvemini: le iniziative dal 2 al 6 dicembre

1
345

 

Memoria e solidarietà, cuore della speranza”: continuano le iniziative per il 28° Anniversario della Strage del Salvemini promosse dai Comuni di Casalecchio di Reno, Bologna, Sasso Marconi, Monte San Pietro, Valsamoggia, Zola Predosa, la Città Metropolitana di Bologna, la Regione Emilia-Romagna, l’Istituto Gaetano Salvemini e l’Associazione Vittime del Salvemini 6 dicembre 1990.

Domenica 2 dicembre, alle ore 16.30, a Sasso Marconi, in località Borgo di Colle Ameno, nel salone delle decorazioni, si terrà il Concerto corale “le note incorniciano il silenzio” a cura dell’Amministrazione comunale di Sasso Marconi. Si esibiranno i Cori Accanto al Sasso di Sasso Marconi, diretto da Silvia Vacchi, Farthan di Marzabotto diretto da Elide Melchioni, Interscolastico “Nativi musicali” di Bologna e Femminile multietnico “Mosaico” di Casalecchio di Reno diretti da Marco Cavazza, Giovanna Giovannini e Pierpaolo Scattolin.

Mercoledì 5 dicembre, alle ore 10 per gli studenti e alle ore 21 per tutti i cittadini, al Teatro comunaleLaura Betti”, in Piazza del Popolo 1 a Casalecchio di Reno, protagonisti dello spettacolo “Studio Uno – La classe. recita scolastica” saranno gli studenti dell’Istituto Salvemini che porteranno in scena loro stessi con quella crudezza impastata di emozioni di cui solo gli adolescenti sono capaci. Progetto di Massimiliano Briarava, in collaborazione con Teatro comunale Laura Betti, Ater Circuito regionale dell’Emilia Romagna.

 Giovedì 6 dicembre si svolgeranno le commemorazioni ufficiali. Alle ore 9.30, presso l’Istituto Gaetano Salvemini (via Pertini 8), nell’ambito del progetto “Un manifesto per il Salvemini”, la scuola, rappresentata dal dirigente Carlo Braga, consegnerà al sindaco di Casalecchio di Reno Massimo Bosso e ai rappresentanti dell’Associazione del Vittime del Salvemini l’opera artistica dell’illustratore Davide Bonazzi dedicata all’anniversario e corredata dalle riflessioni degli studenti della classe 1^E guidati dalla prof.ssa Daniela Gudenzoni. L’opera è diventata anche l’immagine del manifesto 2018 delle commemorazioni.

In contemporanea a questa iniziativa, a partire dalle ore 9, presso la Palestra dell’Istituto le classi seconde saranno impegnate nell’apprendimento di pratiche di primo soccorso a cura della Croce Rossa Italiana in collaborazione con il 118 di Bologna e i Centri di Formazione Italian Resuscitation Coiuncil e America Heart Association.

Alle ore 10 studenti, docenti, familiari delle vittime e autorità di tutti gli enti coinvolti partiranno dall’Istituto Salvemini per raggiungere la Casa della Solidarietà Alexander Dubcek” in via del Fanciullo 6. Alle 10.30 – ora dello schianto – si svolgerà la deposizione di fiori nell’Aula della Memoria e alle 11.30, presso la Chiesa di San Giovanni Battista, in via Marconi 39, si celebrerà la Santa Messa.

 

Continua inoltre fino al 7 dicembre il concorso Instagram #ilmiosalvemini2018 dedicato agli studenti dell’Istituto Salvemini e degli Istituti superiori del territorio.

Info: www.centropertinizola.it

 

Il 6 dicembre 1990 un aereo militare in avaria abbandonato dal pilota precipitò sull’allora succursale di via del Fanciullo 6 dell’Istituto Salvemini – oggi Casa della Solidarietà – uccidendo 12 studenti quindicenni della 2^A – Deborah, Laura, Sara, Laura, Tiziana, Antonella, Alessandra, Dario, Elisabetta, Elena, Carmen e Alessandra – e causando decine di feriti, molti dei quali gravi.

SHARE

Un commento

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here