Inaugurazione nuova sede del Corpo di Polizia Locale Reno Lavino e della Protezione Civile dell’Unione Reno Lavino Samoggia

Domenica 31 marzo, ore 11.30, via Sozzi - Casalecchio di Reno

0
500

Maria Rosaria Sannino, comandante della Polizia Municipale di Casalecchio

 

Verrà inaugurata domenica 31 marzo 2019, alle 11.30, in via Sozzi a Casalecchio di Reno, la nuova sede del Corpo di Polizia Locale Reno Lavino – che comprende le polizie locali dei comuni di Casalecchio di Reno, Monte San Pietro e Zola Predosa – e della Protezione Civile dell’Unione Reno Lavino Samoggia (prima ubicata alla Casa della Solidarietà in via del Fanciullo 6 a Casalecchio di Reno). La prima a trasferirsi sarà proprio la Protezione Civile con la Centrale Radio Operativa, nelle prossime settimane seguiranno gli ulteriori trasferimenti del Corpo di Polizia Locale. L’investimento totale (lavori, progettazione, ecc.) è stato di circa 620.000 euro che il Comune di Casalecchio di Reno finanzia grazie all’allungamento della concessione a Rekeep del contratto calore-illuminazione pubblica.

Nella giornata inaugurale, dopo l’apertura della banda comunale “G. Donizetti” di Casalecchio di Reno, sono previsti gli interventi delle autorità che partecipano in rappresentanza dei Comuni dell’Unione Valli Reno Lavino Samoggia, della Regione Emilia-Romagna e della Prefettura di Bologna.  Seguiranno la benedizione, il taglio del nastro e il brindisi inaugurale.

La nuova sede rimarrà aperta fino alle ore 16.30 per consentire a tutti gli interessati di visitarla (ultimo gruppo di visite: ore 16). La cittadinanza è invitata.

La nuova sede del Corpo Unico è un tassello importante che si aggiunge al percorso di unificazione delle tre polizie locali completato dal punto di vista dell’iter amministrativo con la sottoscrizione, nello scorso mese di febbraio, dell’“Accordo programmatico per l’attivazione del Corpo unico di Polizia Locale Valli Reno – Lavino” da parte dei sindaci di Casalecchio di Reno, Monte San Pietro, Zola Predosa, della Funzione Pubblica delle organizzazioni sindacali CGIL, CISL, UIL e dai rappresentanti di S.U.L.P.L./DI.C.C.A.P e RSU comunali.

La nuova sede contribuirà a raggiungere l’obiettivo principale del progetto di unificazione: migliorare il servizio al cittadino grazie alle sinergie che si possono sviluppare a vantaggio dell’efficienza ed efficacia dell’azione, ad esempio, aumentando i servizi serali di pattuglia per il controllo e la prevenzione sul territorio. La presenza, nella stessa sede, del Corpo Unico – composto da 1 comandante, 13 ufficiali, 30 agenti, 4 amministrativi – e del coordinamento della Protezione Civile di Unione favorirà inoltre le azioni comuni a presidio del territorio.

La riqualificazione degli spazi

La progettazione preliminare è stata eseguita da Adopera Srl, società patrimoniale dei Comuni di Casalecchio di Reno (per il 98,7%), Monte San Pietro e Zola Predosa, mentre la progettazione esecutiva è stata curata da Rekeep. Le opere di riconversione degli spazi di via Sozzi (ex nido Franco Centro) hanno comportato interventi di natura sia edile sia impiantistica. La riqualificazione degli spazi interni ed esterni è stata affiancata dal miglioramento strutturale, con la sostituzione di tutti gli apparati impiantistici per il riscaldamento e la climatizzazione e con il cablaggio di distribuzione di tutte le reti utili al completo adeguamento degli impianti presenti nell’edificio. Le nuove postazioni di lavoro, fra cui quelle della centrale radio operativa e degli uffici di pianificazione gestionale ed emergenziale di protezione civile, oltre ad una nuova sala riunioni attrezzata, sono completate dalla riconversione di spazi accessori per la realizzazione degli spogliatoi e dei relativi servizi igienici per il personale di Polizia in servizio. La struttura è dimensionata in maniera tale da prevedere tutti gli uffici e postazioni utili per il personale che ricopre funzioni amministrative e di front-office. È stata inoltre riqualificata la zona esterna dell’edificio con pavimentazione e accesso carrabile del cortile interno realizzando alcuni stalli riservati alle auto e alle moto di pattuglia.

L’area complessiva interessata dai lavori ammonta a circa 700 mq di cui 450 sono afferenti ai locali interni trasformati e riqualificati.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here