CASALECCHIO – MOnDI: Patrimoni comuni, dalle differenze ai legami che trasformano

Incontri, spettacoli, percorsi di studio, cena multiculturale

0
226

 

In uno scenario mondiale dove ogni irrigidimento provoca fratture, l’incontro con il differente da sé allena a ridefinizioni e rimodellamenti importanti per le identità di tutte le persone coinvolte”. Con queste parole  sipresenta la decima edizione della Settimana dell’Intercultura Incontri di MOnDI che si svolgerà a Casalecchio di Renodal 21 al 25 ottobre prossimi e che avrà per titolo “Patrimoni comuni: dalle differenze ai legami che trasformano”.

Sarà lunedì 21 ottobre 2019, dalle ore 17 alle ore 19, presso la  sala consiliare del Municipio in via dei Mille 9, l’incontro di apertura della Settimana dell’Intercultura. Interverranno Massimo Bosso, sindaco di Casalecchio di Reno, Massimo Masetti, assessore al Welfare, Concetta Bevacqua, assessore a Infanzia e Scuola, Pari Opportunità. Il tema sarà: “Partiamo da Riace

Introdurrà la giornata Giovanni Amodio, psicopedagogista, responsabile servizi educativi, scolastici e sociali del Comune di Casalecchio di Reno.Nico Staiti, docente di etnomusicologia presso il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna, porterà il suo contributo con la partecipazione del gruppo di studenti e docenti del progetto RiSorse (Ripartiamo da Riace), dell’Università di Bologna.

Verrà illustrato il progetto di ricerca sul campo dell’Università di Bologna condotta in Calabria (Riace, Gioiosa Jonica, Stignano, Camini, Caulonia), in Campania (Petruro Irpino), nelle Marche, in Piemonte (province di Biella e Cuneo, Val Pellice).

Il team ha indagato le interazioni sul piano culturale ed economico tra comunità locali e immigrati, là dove, grazie a politiche e progetti di integrazione virtuosa, la presenza di immigrati è trattata come una risorsa utile a dare nuova linfa al tessuto economico e sociale. Il fine della ricerca è di produrre una documentazione audio-video per raccontare, con rigore accademico, un aspetto dell’immigrazione che in Italia viene raccontato solo marginalmente e sporadicamente.

Parteciperà anche Sebastiano Miele, che presenterà Ghetto Out, il progetto dell’Associazione Come Pensiamo (Study Visit finanziata dal Programma Erasmus Plus) che ha portato a Foggia 24 operatori europei per studiare la realtà dei migranti. L’incontro è ad accesso libero fino ad esaurimento posti.

 

Già tutto esaurito l’altro appuntamento di rilievo, giovedì 24 ottobre alle ore 19.30 presso la scuola primaria Ciari, dal titolo “Sapori e suoni di MOnDI”, cena multiculturale per grandi e piccini di ogni Paese, con musica dal vivo. A grande richiesta, anche quest’anno si realizzerà la serata della cena con menù multietnico di Melamangio Spa accompagnata dallamusica dal vivo e animazione di Tabala Thioune – Africa Ritmo.

La serata sarà in collaborazione con le famiglie straniere, il CCRR (Consiglio Comunale dei Ragazzi e delle Ragazze di Casalecchio di Reno) e le volontarie del Servizio Civile Regionale di LInFA.

Introdurranno Massimo Masetti, assessore al Welfare e Giovanni Amodio, psicopedagogista, responsabile servizi educativi, scolastici e sociali del Comune di Casalecchio di Reno.

 

La Settimana è promossa dall’Amministrazione comunale di Casalecchio di Reno, coordinata da LInFA (Luogo per l’Infanzia le Famiglie l’Adolescenza), con il patrocinio della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Regione Emilia-Romagna, della Città Metropolitana di Bologna, dell’Ufficio Scolastico Regionale, in collaborazione con numerosi soggetti: il servizio Casalecchio delle Culture e la Casa della Conoscenza – Biblioteca comunale Cesare Pavese, Spazio Eco, Teatro comunale Laura Betti, Casa per la Pace La Filanda, Melamangio e Teatro Arcobaleno.

Tanti  altri sono gli appuntamenti di Incontri di MOnDI di cui alcuni ad ingresso libero ed altri riservati al personale educativo (insegnanti, educatori, operatori, personale dei nidi di infanzia, personale del volontariato).

Il programma completo è online sul sito www.comune.casalecchio.bo.it

#IncontridiMondi

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here