CASALECCHIO – Gestione integrata Parco della Chiusa e verde urbano: firmato il contratto di concessione

0
291

 

Il 29 ottobre 2019 è stato firmato il contratto di concessione di servizio integrato di gestione del verde urbano del Comune di Casalecchio di Reno, che comprende il Parco della Chiusa e tutte le aree verdi della città, ad esclusione del verde scolastico e delle piazze centrali.

Con la firma si è concluso il lungo procedimento amministrativo che ha visto il coinvolgimento della cittadinanza, degli stakeholder locali e degli enti preposti alla tutela del patrimonio vegetale ed architettonico del Parco della Chiusa (Ente Parco Emilia orientale, Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio, Regione Emilia-Romagna).

Fondamentale nel procedimento il contributo della Consulta ambientale e della Cabina di regia (Ente Parco, Università di Bologna, Presidente Consulta ambientale), istituite dal Comune di Casalecchio di Reno nel precedente mandato amministrativo.

Obiettivo politico dell’Amministrazione comunale”, sottolinea Barbara Negroni, assessore alla Qualità dell’Ambiente e del Territorio, “è stato quello di perseguire una qualità diffusa di  gestione su tutto il patrimonio verde della città, riportando in primo piano il valore del sistema verde di Casalecchio, secondo una scala valoriale che metta sullo stesso piano sostenibilità ambientale, sociale ed economica, tre elementi indissolubili per chi governa una realtà territoriale come quella della nostra città che vanta un patrimonio di verde pubblico di oltre 250 ettari, con il Parco della Chiusa come elemento di grande rilevanza ambientale e 52 parchi diffusi nel territorio”.

Si tratta di un contratto di partenariato pubblico-privato con una concessione di 19 anni del valore complessivo di 13 milioni di euro.

Vincitore dell’appalto è risultato il Raggruppamento La Chiusa”, che comprende  Copaps (cooperativa agricola sociale), nel ruolo di capofila, La piccola carovana (cooperativa sociale), la cooperativa sociale La Città Verde e il Consorzio Edili Artigiani Ravenna Cear Soc. Coop. Cons.

La concessione sottoscritta regola i rapporti tra:

– il Comune, che avrà un ruolo di indirizzo strategico delle attività nell’ambito di una Cabina di regia di cui faranno parte l’Università, l’Ente Parco Emilia orientale e il presidente della Consulta ambientale;

-la società patrimoniale pubblica Adopera Srl che avrà un ruolo di controllo gestionale e diretto sul territorio;

– il raggruppamentoLa Chiusa” che avrà il ruolo di manutentore delle aree verdi, di conduttore dell’azienda agricola del Parco della Chiusa e di attività agrituristiche e culturali connesse alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale del Comune.

Con l’approvazione di questa forma di partenariato pubblico-privato”, conclude il sindaco Massimo Bosso, “l’Amministrazione ha posto un punto fermo sulle politiche gestionali del verde della città, tracciando e definendo una politica ambientale tesa alla salvaguardia del verde complessivo nella sua interezza, in base ai principi di biodiversità e di fruizione pubblica, rivolta a tutti i cittadini, dove approccio scientifico, tecnica, innovazione, inclusione sociale ed economia saranno le linee guida dei progetti e della gestione, con un attento controllo dei risultati”.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here