Incontro pubblico “Casalecchio una città di diritti”

In occasione del 30° anniversario della Convenzione internazionale dei diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza adottata dall'ONU

0
240

La Casa della Conoscenza

 

Si tiene martedì 17 dicembre 2019, dalleore 17.00 alle ore 19.00, nella sala Piazza delle Culture alla Casa della Conoscenza (via Porrettana 360), l’incontro “Casalecchio una città di diritti” rivolto a tutti i ragazzi/e delle scuole, a genitori e insegnanti, per dialogare sui tanti temi importanti che riguardano la vita e il benessere di tutti, soprattutto dei cittadini più giovani, in occasione dei 30 anni della Convenzione internazionale dei diritti dell’Infanzia e Adolescenza adottata dall’Organizzazione delle Nazioni Unite.

Il Comune di Casalecchio di Reno promuove in particolare l’attuazione della Convenzione sui diritti dell’infanzia a livello locale dove è più forte l’impatto diretto sulla vita delle bambine e dei bambini.

Intervengono il sindaco Massimo Bosso, l’assessora a Infanzia Scuola e Pari opportunità Concetta Bevacqua,la garante dell’Infanzia e Adolescenza della Regione Emilia-Romagna Clede Maria Garavini, i ragazzi e le ragazze del Consiglio comunale dei Ragazzi e delle Ragazze (CCRR) di Casalecchio di Reno e gli studenti e studentesse del Liceo scientifico Leonardo da Vinci. Coordina l’incontro il responsabile dei Servizi educativi, scolastici e sociali di Casalecchio di Reno Giovanni Amodio.

L’evento è inoltre l’occasione per presentare l’adesione al progetto UNICEFCittà Amiche dei bambini e degli adolescenti” e la mostra a cura del CCRR “Il bosco dei diritti” collegata al progetto.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti.

Questo appuntamento è anche il frutto di un lavoro preparatorio del CCRR che, da diversi anni, si interroga e interroga gli adulti sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e sui temi che riguardano direttamente la vita dei/delle bambini/e e ragazzi/e all’interno della comunità. Durante quest’anno scolastico il CCRR si impegna in particolare a trattare sotto vari aspetti il temadella memoria, attraverso ricerche territoriali negli archivi storici, la creazione di mappe multimediali e, sul piano artistico ed emozionale, attraverso la lettura di libri di letteratura per l’infanzia.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here