CASALECCHIO: Nominati i rappresentanti dell’Amministrazione comunale nel nuovo CdA della “Fondazione Lamma Onlus”

0
221

A seguito dell’avviso pubblico per la candidatura dei due rappresentanti spettanti al Comune di Casalecchio di Reno, in seno al Consiglio di Amministrazione della Fondazione Lamma, sono state individuate Elena Iacucci ed Emanuela Lavelli che faranno parte del CdA per una durata di 5 anni, insieme agli altri Consiglieri nominati dalle Parrocchie di Casalecchio, Marco MalagoliSandro Stanzani e a Marco Bassi che ne è il Presidente.

La Fondazione Lamma gestisce a Casalecchio la scuola dell’infanzia omonima in via Carducci e attività di pre e post scuola.

Elena Iacucci

Laureata con lode in Pedagogia nel 1983, con una specializzazione post laurea all’Istituto di Psicoterapia Relazione IPR di Lucca, vanta un’ampia e diversificata esperienza nell’ambito pedagogico-educativo e nel rapporto, professionale e istituzionale, con la Pubblica Amministrazione. È stata responsabile del settore scuola, cultura e servizi sociali nel Comune di Nonantola e di Casalecchio di Reno per poi ricoprire cariche di responsabilità nelle stesse aree nel Comune di Bologna. Ha avuto inoltre varie responsabilità in qualità di formatore/docente, è stata Assessora alle Politiche educative nel Comune di Casalecchio di Reno ed è consigliera nel CdA della Fondazione Villa Chigi.

 

Emanuela Lavelli

Formazione pedagogica, una lunga e vasta esperienza nella scuola, non solo come docente, ma anche in ruoli strumentali al governo della scuola, mediante la partecipazione diretta agli organi collegiali e nel rapporto con le famiglie. Emanuela Lavelli ha conseguito la laurea in Pedagogia nel 1978 ed ha poi insegnato per circa 40 anni in una scuola multiculturale progettando e praticando la continuità fra la scuola dell’infanzia, la scuola primaria e la scuola secondaria di 1° grado. Ha ricoperto funzione di coordinatrice di plesso, collaboratrice di Dirigente scolastico nella scuola dell’infanzia ed altri ruoli di rilevanza pedagogica e culturale.

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here