ELEZIONI, analisi del voto: capire il malessere della gente

0
305

MAZZETTI 2

Nei mesi che ci separano dalle amministrative anche noi che abbiamo sempre lavorato
con coscienza dobbiamo andare tra la gente e proporre progetti e politiche territoriali

di Stefano Mazzetti *

Personalmente non amo  molto le analisi del voto perché  è gioco di numeri che ormai sono al passato, ma quello che successo nelle urne questo febbraio 2013 è qualcosa di diverso, il sistema politico ha subito un vero terremoto e si apre una nuova stagione della politica italiana, bella o brutta ce lo dirà il  tempo.

Ovviamente anche a Sasso Marconi il voto ha rispecchiato in parte quello che è avvenuto a livello nazionale: il PD rimane partito di maggioranza relativa e perde voti rispetto al 2008 ma il confronto  a me pare vada fatto con le regionali, essendo più vicine a noi nel tempo e perché era già presente il fenomemo 5 stelle: in questo caso rimane stabile al 42% , il PDL passa dal 23,5% al 14,5%, scompare la lega che scende al 2% (aveva il 9%), scompare dall’elettorato quello che era il secondo partito del centrosinistra nel 2010, vale a dire IDV. Naturalmente spicca il successo d iM5S al 21,7 %, risultato al di sotto della media provinciale ma sicuramente straordinario: qui  M5S aveva circa il 9%.

E’ a mio avviso un voto che vuole essere un segnale di profonda frustrazione e rabbia, e  anche  noi a livello locale dobbiamo tenerne conto. Proprio noi che, mi sento di dire, cerchiamo di fare ogni giorno il nostro lavoro nel migliore dei modi, non possiamo sottovalutare il fenomeno, ma cercare di capire le motivazioni di questi numeri.

In questi mesi che ci separano dalle prossime amministrative dobbiamo andare tra la gente, capire il malessere e tradurlo in progetti e politiche sul territorio.

(* Sindaco di Sasso Marconi)

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here