LA STORIA: Paola Matarrese, una grande voce per Sasso

0
675

NUOVA FOTO (800x600)

Soprano, iniziò ancora bambina partecipando allo Zecchino d’Oro
Giovedì presenta il nuovo album “Music 4 a while” in prima nazionale a Messina

di Marco Tarozzi

Ben radicata nel nostro territorio, Paola Matarrese ha ricevuto in dono una voce così unica che la porta a viaggiare per tutta Italia e anche oltreconfine. Succederà, per esempio, giovedì prossimo, 4 aprile, quando sarà a Messina a presentare il suo nuovo album, “Music 4 a while”, con un concerto nell’Auditorium dell’Ateneo.
Paola è un soprano eclettico e ha scoperto molto presto di avere il dono del canto: partecipò infatti alla 19ma edizione dello Zecchino d’Oro e considera tuttora Mariele Ventre una guida determinante che l’ha aiutata a coltivare e sviluppare la vocazione. Sul suo sito, www.paolamatarrese.it, la ricorda come “una preziosa presenza capace di trasmettermi l’indispensabile senso della disciplina”.

Sette anni nel Piccolo Coro dell’Antoniano, poi gli studi di canto lirico e cameristico e pop-musical e il diploma conseguito brillantemente in Canto pop, Canto Lirico, in Musica Vocale da Camera e Didattica della Musica, fino ai corsi di perfezionamento all’Académie d’Eté di Nizza e ai Corsi di Liederistica di Acquasparta.

Ha vinto il premio Piero Boni, per giovani cantanti lirici, nel 2002, ed è stata protagonista di alcuni importanti allestimenti operistici (Il Barbiere di Siviglia, Così fan tutte, Le Nozze di Figaro, Didone ed Enea, Serva Padrona, Gianni Schicchi), senza mai dimenticare il repertorio moderno. In questo modo ha arricchito costantemente un vastissimo repertorio che l’ha portata ad esibirsi in centinaia di concerti in Italia e all’estero. E’ docente di Canto presso il Conservatorio di Rovigo e detiene la cattedra di Canto Pop della scuola comunale di musica “Vassura Baroncini” di Imola.

Nella sua Sasso, dal 2009 ha ideato la rassegna musicale A passo di Musica, di cui è direttore artistico.

Il suo ultimo lavoro, “Music 4 a while”, è un viaggio attraverso quattro secoli di storia della musica, in un percorso di contaminazione in cui si trovano a convivere Paul McCartney e John Lennon con George Gershwin, Richard Rodgers e Lorenz Hart con Henry Purcell. Con la formula del trio voce soprano, chitarra e contrabbasso (con Paola Matarrese suonano nel Free Opera Trio il chitarrista Marco Graziani e il contrabbassista Roberto Bartoli) questo lavoro ci fa comprendere come musica antica e moderna possano convivere e comunicare.
Il cd è stato autoprodotto con il sostegno di SanFelice 1893 Banca Popolare.

 

 

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here