SASSO MARCONI: La 13a edizione dei “Marconi Radio Days”

Sabato 13 aprile, apice della rassegna, la tavola rotonda con MichelangeloPistoletto, Walter Veltroni, Milena Gabanelli, Bianca Berlinguer, Bice Biagi,Francesca Fialdini, Lorenzo Fazio, Fio Zanotti e Mons. Matteo Zuppi

0
274

“Il Terzo Paradiso della Comunicazione: ricominciamo da Marconi”

Michelangelo Pistoletto ospite d’eccezione della tredicesima edizione

11-14 aprile a Sasso Marconi, a Bologna e nei Comuni metropolitani

Si svolgerà dall’11 al 14 aprile la XIII edizione dei MARCONI RADIO DAYS, quattro
giornate di incontri con un unico filo conduttore: il Terzo Paradiso della
comunicazione. La rassegna, dedicata a linguaggi e tecnologie della
comunicazione, ideata nel nome del grande genio e imprenditore italiano
Guglielmo Marconi, è organizzata dal Comune di Sasso Marconi, in stretta
collaborazione scientifica con la Fondazione G. Marconi e con i promotori
Regione Emilia-Romagna e Città metropolitana di Bologna.
Il maestro Pistoletto sarà a Bologna dall’11 al 14 aprile nei luoghi marconiani per
offrire il suo personale punto di vista di artista e di grande comunicatore del nostro
tempo, e per rinforzare il messaggio marconiano di ricerca di una dimensione
“sostenibile” anche per quanto riguarda il futuro della comunicazione, il Terzo
Paradiso della Comunicazione, appunto.

Guglielmo Marconi

 

TERZO PARADISO DELLA COMUNICAZIONE

Interlocutore speciale di questa edizione sarà l’artista Michelangelo Pistoletto che
con Guglielmo Marconi ha in comune molto più di quanto si pensi.
La visione marconiana di una tecnologia al servizio dell’uomo e della natura,
infatti, incontra oggi quella di un grande artista contemporaneo come
Michelangelo Pistoletto, impegnato a promuovere la ricerca di un “Terzo
Paradiso” come sintesi sostenibile dei due paradisi di cui già abbiamo esperienza:
quello naturale e quello tecnologico in cui viviamo oggi. Entrambi non sono ideali
e sufficienti per la nostra vita essendo il primo “inospitale”, e l’altro troppo
impattante (guerre, global warming e cambiamenti climatici). L’armonia tra i due
viene così rappresentata dal Terzo Paradiso, l’unico in grado di permettere un
futuro possibile e sostenibile per tutti.
L’idea marconiana di prestare attenzione a “ciò che si veicola” con le moderne
tecnologie, ovvero al messaggio e alla sua finalità positiva, trova dunque un forte
collegamento con il lavoro di un grande artista italiano come Michelangelo
Pistoletto, impegnato nella ricerca di un “Terzo Paradiso” attraverso l’arte, la
performance e l’attività permanente della sua fondazione Cittadellarte.

PISTOLETTO E GLI ALTRI AI MARCONI RADIO DAYS 2019

Apice di questa edizione sarà l’incontro di sabato 13 aprile, al Teatro Comunale di
Sasso Marconi, che vedrà in dialogo, insieme a Michelangelo Pistoletto, Walter
Veltroni, Milena Gabanelli, Bianca Berlinguer, Bice Biagi, Francesca Fialdini,
Lorenzo Fazio, Fio Zanotti e Mons. Matteo Zuppi (Arcivescovo Metropolita di
Bologna).

EDIZIONE 2019

A dimostrare quanto il messaggio di Marconi sia attuale ed importante, i Marconi
Radio Days sono usciti dai confini di Sasso Marconi – cuore dell’iniziativa e luogo
dove Marconi ha realizzato, alla fine dell’800 i decisivi esperimenti che hanno
dimostrato la possibilità di comunicare senza fili – coinvolgendo negli anni anche i
comuni della città metropolitana di Bologna, che saranno protagonisti con eventi
dedicati.
Hanno già risposto: Bologna (MAMbo, Accademia di Belle Arti e Università),
Sant’Agata Bolognese per il centenario di Nilla Pizzi, icona della radio e della
musica, Castel Maggiore con Telemomò, uno spettacolo teatrale semiserio sulle
manipolazioni mediatiche, Molinella con un incontro di alfabetizzazione digitale,
Zola Predosa con un evento dedicato a Intelligenza Artificiale e big data,
Medicina con una visita al Radiotelescopio e altri…

PERCHE’ MICHELANGELO PISTOLETTO AI MARCONI RADIO DAYS

In un mondo iper-connesso, dove l’accesso ad una mole infinita di informazioni e
la possibilità di comunicare senza-fili ha reso tutti potenzialmente più vicini, ci
sentiamo però oggi quanto mai soli e manipolati, vittime più o meno consapevoli
delle fake-news e della cosiddetta post-verità.
Una possibile via d’uscita è quella proposta proprio da Marconi che durante tutta
la sua carriera di imprenditore e scienziato ha sempre auspicato un utilizzo
“umanitario” delle nuove tecnologie, mettendole al servizio delle persone e
arrivando a vincere addirittura un Premio Nobel nel 1909 poiché la sua invenzione
aveva consentito di salvare molte vite umane nel corso di tragici naufragi (per es.
Titanic e Republic).
All’interno di questa ottica di sostenibilità che già all’epoca Marconi promuoveva
rientra oggi anche il messaggio dell’artista contemporaneo Michelangelo
Pistoletto, impegnato nella ricerca del Terzo Paradiso, ovvero l’armonia tra i due
paradisi già esistenti, quello naturale che è per l’uomo inospitale e quello
tecnologico, che ha migliorato la qualità della vita ma con un impatto
devastante a livello di ambientale e di difficile convivenza tra i popoli.
Pistoletto sarà proprio a Sasso Marconi, culla delle telecomunicazioni, per parlare
di Terzo Paradiso declinato nell’ambito che più strettamente ci riguarda, ovvero
quello della comunicazione.
L’artista, anche attraverso il lavoro di Cittadellarte, da tempo si interroga sulle sfide
epocali a cui siamo chiamati a rispondere per la stessa nostra sopravvivenza sul
pianeta. A Cittadellarte si parla di “rinascita”, per rigenerare – attraverso l’arte – il
nostro modo di vivere in ogni ambito di attività umana, immaginando una
comunicazione coerente con questo obiettivo: una coerenza che si consegue
primariamente recuperando la radice del termine stesso “comunicazione”, che
significa “rendere comune”, costituire bene comune attraverso il linguaggio.
Comunicare coerentemente con il Terzo Paradiso è dunque praticare un impegno
per il bene comune: assumere una posizione attiva nell’attuale scenario che non
ammette passività. Oggi, come spiegano a Cittadellarte, l’attesa e la sospensione
del giudizio non sono più praticabili: è giunto il tempo del giudizio universale. La
comunicazione non si può sottrarre al dilemma di mettere giudizio e diffonderlo
per renderlo comune, oppure tradire se stessa e tutti noi.
Marconi e Pistoletto ci danno quindi la possibilità di riflettere, di delineare l’identikit
di una dimensione futura e sostenibile della comunicazione e, allo stesso tempo, di
celebrare con orgoglio i successi imprenditoriali in campo tecnologico e
scientifico ottenuti dalle imprese del nostro territorio. Ci danno la possibilità di
valutare se il messaggio che affidiamo alle reti di comunicazione ha nobili scopi
umanitari (come quando Marconi installava sistemi di comunicazione sui
transatlantici) o se rischia di diventare qualcosa di pericoloso che, invece di unire,
divide le persone.

CHI SOSTIENE E PROMUOVE I MARCONI RADIO DAYS

I promotori dell’edizione 2019 sono, oltre al Comune di Sasso Marconi, la
fondazione G. Marconi, la Città metropolitana, la Regione E-R e Cittadellarte |
Fondazione Pistoletto.
Lepida ScpA organizza il tradizionale convegno nazionale sulle tecnologie wireless.
L’Università di Bologna (Dipartimento delle Arti), Accademia di Belle Arti e Mambo
sono i partner per la dimensione “artistica” con Michelangelo Pistoletto a Bologna.
Il Museo Pelagalli e l’Aeroporto di Bologna sono partner su alcune iniziative,
mentre gli sponsor sono BASF Italia, Plastica Marconi, 3D4STEEL, SAPABA.
Qui il video-invito personale di Michelangelo Pistoletto –
Il programma dell’edizione 2019 – sarà online sul nuovo sito a partire da giovedì 14
marzo su www.marconiradiodays.it

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here