SASSO MARCONI: “Dopo di Noi” inaugurato l’appartamento “GiralOnda”

Messo a disposizione dal Comune di Sasso Marconi per l'autonomia abitativa delle persone con disabilità 

0
295

 

 

A Sasso Marconi è stato inaugurato l’appartamento “GiralOnda”, la struttura messa a disposizione dal Comune di Sasso Marconi per favorire l’autonomia abitativa delle persone con disabilità.

Presenti all’inaugurazione la Vice Presidente della Regione Emilia-Romagna, Elisabetta Gualmini, i rappresentanti dell’Amministrazione comunale e dei servizi socio-sanitari del territorio distrettuale: l’Assessore alle Politiche Sociali dell’Unione di Comuni Valli Reno Lavino Samoggia, Stefano Rizzoli, il presidente di ASC-Insieme Giorgio Tufariello, i responsabili delle Attività Socio-sanitarie e dell’Area Disabili del distretto Reno Lavino Samoggia di AUSL Bologna, Giovanna Manai e Michele Peri, che hanno sottolineato il valore di un’opera nata dalla sinergia tra gli Enti coinvolti e destinata a rappresentare un intervento di grande importanza per il territorio di Sasso Marconi e del distretto Reno Lavino Samoggia.

All’interno della struttura, verrà infatti sperimentata una modalità abitativa ispirata ai principi del “Dopo di Noi”. “Dopo di Noi” è il nome della legge approvata nel 2016 per tutelare i diritti dei disabili rimasti privi di sostegno familiare: la legge si propone di favorire “il benessere, la piena inclusione sociale e l’autonomia delle persone con disabilità” anche attraverso l’adozione di soluzioni abitative capaci di rispondere alle esigenze (relazionali, di autonomia e inclusione sociale) dei disabili inseriti in percorsi di uscita dal nucleo familiare di origine.

Ed è quello che è successo a Sasso Marconi dove, nel complesso di edilizia residenziale pubblica di Via Cà Belfiore, l’Amministrazione comunale ha individuato e allestito (grazie anche ai contributi provenienti dal Fondo regionale “Dopo di Noi”) uno spazio ‘intelligente’, privo di barriere architettoniche, dotato di ascensore e di altre soluzioni domotiche pensate per aiutare i futuri inquilini a superare la condizione di disabilità, realizzando il concetto di autonomia previsto dalla legge sul “Dopo di Noi”.

A supportare i futuri inquilini nell’organizzazione del proprio menage quotidiano, ci sarà un educatore individuato dai servizi socio-sanitari di riferimento. In questo modo, i fruitori dell’appartamento “GiralOnda” potranno affrontare in modo adeguato il passaggio ad una nuova dimensione quotidiana, attraverso un percorso di adattamento che tenga conto della necessità di riorganizzare la propria vita al di fuori dell’ambito familiare e delle opportunità legate alla condivisione e allo sviluppo di un nuovo sistema di relazioni.

Nelle foto l’inaugurazione e un’immagine dell’appartamento “GiralOnda”

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here