VALSAMOGGIA: M5S:”Quali requisiti di sicurezza per i lavori sulla Monteveglio-Bazzano ?”

0
363

Il sindaco Daniele Ruscigno

 

Il testo integrale dell’interrogazione presentata da Filippo Migliori, capogruppo del M5S Valsamoggia:

 

Al Sindaco

Al Presidente di Consiglio

INTERROGAZIONE IN MERITO AI REQUISITI DI SICUREZZA DEL CANTIERE OPERATIVO: LAVORI DI REALIZZAZIONE PISTA CICLABILE DI COLLEGAMENTO MONTEVEGLIO – BAZZANO

 

Premesso che

  • La GIUNTA COMUNALE, con deliberazione N. 57 DEL 26/05/2016, ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica per i lavori di “Realizzazione percorso ciclo – pedonale di collegamento Bazzano (Via San Vincenzo) Monteveglio (Via Barlete)” per un importo progettuale complessivo pari ad euro 540.000,00;
  • con medesimo atto la Giunta ha approvato, altresì, tutti gli elaborati, meglio specificati in parte narrativa, previamente verificati dal Responsabile del Procedimento e redatti nel pieno rispetto del D.Lgsvo 50/2016 quali parti integranti, formali e sostanziali del presente provvedimento ma conservati agli atti dell’Area Qualita’ eProgrammazione Territoriale – Servizio Lavori Pubblici;
  • in tale importo complessivo sono considerati gli Oneri per l’attuazione dei piani di sicurezza, pari a €. 43.840,00;
  • la Ditta FRANTOIO FONDOVALLE S.R.L. è risultata vincitrice del Bando relativo detti lavori e che tale Ditta ha apportato un ribasso d’asta pari a €.455,60, riutilizzati dalla Giunta ai fini della predisposizione dell’impianto di illuminazione, che comporta un ulteriore di Oneri di sicurezza;
  • Il cantiere in oggetto è attivo da parecchie settimane e agisce in adiacenza e parallelamente ad una strada Provinciale a media intensità di traffico;
  • che tale strada provinciale è percorsa anche da ciclisti e pedoni che restringono spesso la carreggiata stessa;
  • che non esistono deroghe alle norme sulla sicurezza dei cantieri;

 

Considerato che

 

  • i lavori in oggetto rientrano a pieno titolo nel campo di applicazione del Lgs 9 aprile 2008 n.81 Attuazione dell’articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro (G.U. n. 101 del 30 aprile 2008)  capo primo  Allegato X comma 1;
  • il cantiere in adiacenza ad una sede stradale può rappresentare un rischio potenziale sia per le maestranze che  operano  all’interno del cantiere causa il traffico stradale e, allo stesso tempo, provocare rischi  a chi si trovare a transitare in adiacenza al cantiere stesso;
  • le norme di prevenzione devono integrare aspetti di sicurezza e di salute nei luoghi di lavoro, contenuti nel D.Lgs. 81/2008, con le norme previste dal Codice della strada;
  • dai dati acquisiti dal Movimento Cinque Stelle Valsamoggia e dalla documentazione fotografica in nostro possesso, il cantiere di lavoro non sembra rientrare nelle normative su tale sicurezza in quanto:
  • non esiste una delimitazione del cantiere mediante posa di barriere di protezione visibili che impediscano l’accesso ai non addetti ai lavori e soprattutto che evidenziano la netta separazione tra la sede stradale ed il cantiere stesso;
  • le maestranze impiegate al lavoro non risultano dotate di tutti i dispositivi di DPI (dispositivi protezione individuali);
  • le macchine operatrici agiscono in prossimità ed in stretto contatto con la viabilità provinciale;
  • su tale tratto di strada Provinciale un autotreno ha già invaso il cantiere di lavoro della ciclopedonale stessa;

 

  • la sede del cantiere della ciclo pedonale in costruzione viene usata, in alcuni casi documentati, quale percorso “alternativo” da chi percorre via Provinciale a piedi o in bicicletta;

 

  • risulta assente il cartello di cantiere dal quale si possa rilevare quali siano le figure professionali, rispettivamente responsabile dei lavori, coordanatore per la progettazione, coordinatore per la esecuzione dei lavori;

 

  • il Sindaco con articoli alla stampa ed alle televisioni ha segnalato il principio della sicurezza come elemento determinante del progetto stesso

 

 

Si interroga il Sindaco e la Giunta di Valsamoggia per sapere se:

 

  • ritengono a norma e congrue a quanto dichiarato e previsto per normativa, le attività di sicurezza attivate nel cantiere di lavoro;

 

  • intendono attivarne una urgente verifica di tale corrispondenza al fine di far approntare le misure di sicurezza previste dalla normativa per simili cantieri di lavoro;

 

  • Intendono verificare la corretta esposizione del cartello di inizio fine lavori con le indicazioni previste dalla normativa.

Il Capogruppo

Filippo Migliori

 

 Valsamoggia 2/10/2018

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here