Lotta alla droga in Valsamoggia: la Polizia Locale arresta un uomo e sequestra cocaina e denaro

La droga sequestrata, una volta immessa sul mercato illecito dello spaccio, avrebbe fruttato circa 600 dosi per un valore che si aggira sui 20mila euro

0
873

Centoventi grammi di cocaina e circa 50mila euro, presumibilmente il profitto dello spaccio di stupefacenti, sono il risultato di un sequestro messo in atto nelle ore scorse dalla Polizia Locale di Valsamoggia. Un intervento nato dalla capillare presenza sul territorio degli agenti e dall’intensificazione dei servizi finalizzati al contrasto allo spaccio e all’uso di sostanze stupefacenti, anche a seguito del recente accordo siglato tra Comune e Prefettura che vede la Polizia Locale impegnata in servizi dedicati alla lotta alla droga nelle vicinanze dei plessi scolastici.

L’operazione, nata da un controllo su un veicolo impegnato in manovre sospette, ha consentito di arrestare l’autista – un sessantenne di origine marocchine conosciuto tra i giovani del territorio come “lo Zio” e noto anche alla Polizia Locale perché già denunciato per reati analoghi – per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Il controllo, iniziato con il ritrovamento di oltre 120 grammi di cocaina nascosti nelle tasche del sospetto, è proseguito infatti con la perquisizione dell’appartamento dell’uomo dove sono stati rinvenuti circa 50mila euro in contanti occultati all’interno di un’intercapedine tra lo stipite di una porta e il muro. L’uomo è stato arrestato e immediatamente condotto alla casa circondariale di Bologna.

La droga sequestrata, una volta immessa sul mercato illecito dello spaccio, avrebbe fruttato circa 600 dosi per un valore di circa 20mila euro.

Il Sindaco di Valsamoggia Daniele Ruscigno: “Quella portata a termine nei giorni scorsi è un’operazione importantissima. Investiamo tante risorse nel contrasto alla droga, soprattutto in difesa dei ragazzi come quelle ottenute recentemente grazie al bando ministeriale “Scuole sicure 2020/2021”, e risultati come questi ci dicono che si sta lavorando nella giusta direzione. Ci tengo a ringraziare la Comandante Monica Righi e tutti gli agenti della nostra Polizia Locale per l’impegno quotidiano sul territorio e nella lotta anche a questo tipo di reati”.

La Comandante della Polizia Locale di Valsamoggia, Monica Righi: “L’attenzione di questo Comando sul problema dell’uso di sostanze stupefacenti, soprattutto da parte dei giovani, è molto alta. Proprio i ragazzi sono infatti al centro del progetto siglato tra Sindaco e Prefettura che ci permette di concentrare le forze su servizi mirati, ottenendo ottimi risultati come questo. Un importante ringraziamento va agli uomini e alle donne del Corpo che sono quotidianamente impegnati in prima linea”.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here