ALTO RENO TERME – Patrona del Basket: fine ed inizio

Si è concluso l'iter religioso ed ora dovrebbero iniziare le manifestazioni promesse

0
472

 

Alla fine dello scorso mese di settembre si è svolta nella cattedrale bolognese di S. Pietro la cerimonia di ringraziamento per la nomina della Madonna del Ponte della parrocchia di Porretta Terme a Patrona del Basket italiano. Un avvenimento giunto dopo alcuni mesi dall’approvazione ufficiale della CEI e dopo oltre 7 anni dall’inizio dell’iter nella Santa Sede. E’ stata una grossa soddisfazione per tutta la gente dell’Alto Reno, religiosi e appassionati di basket in particolare ma soprattutto per chi aveva seguito da vicino il tortuoso percorso della pratica in Vaticano come l’avvocato Alessandro Albicini.

Il cardinale Zuppi nel corso della cerimonia in S.Pietro a Bologna – foto di G.C.

 

Passato l’entusiasmo dei primi momenti e archiviate le prime manifestazioni organizzate dalla FIP e dalla Liba  e rivolte specialmente al settore del minibasket, si attendono gli eventi promessi nel corso delle celebrazioni, dal famoso 19 aprile 2015 allo scorso 29 settembre.

Si è parlato di congressi di dirigenti, di convegni di allenatori, di master di arbitri, di tornei di squadre, di tour religiosi collegati ai vicini santuari, di collegamento con le vicine terme, ma a tutt’oggi non si è visto nulla di concreto.

Di recente un componente della Consulta mi ha accennato ad un prossimo corso (4 lezioni on line e 4 in presenza) per allenatori di minibasket a cui risulterebbero già iscritte una dozzina di persone. Ed anche di un corso di minibasket che vedrebbe al momento una sessantina di giovani partecipanti. Ottime iniziative in un territorio sempre giudicato “fertile” la pallacanestro, ma siamo ai primi di novembre e il tutto è ancora a livello teorico.

In questi ultimi tempi sono aumentati i visitatori al Santuario sia grazie alla “pubblicità” fatta in occasione delle manifestazioni religiose che all’andamento stagionale ed anche nel luogo sacro, al cui interno, ricordiamo, c’è il Sacrario del Cestista, erano attese novità che stimolassero ulteriormente religiosi e appassionati di basket ma non c’è traccia per una migliore visibilità delle tante maglie ed altro materiale giacente in canonica.

Il progetto del Museo del basket appare purtroppo sempre più lontano. Forse si pensa di farlo affianco al palasport che ha già un suo progetto approvato e che dovrebbe vedere partire i lavori tra non molto tempo.

 

foto in b/n tratte dal libretto: “La Madonna del Ponte a Porretta Terme”- ed. Gruppo di Studi Alta Valle del Reno – Nueter – FIP – Società Pallacanestro Porretta – 1996

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here