CARABINIERI BOLOGNA: Convegno sul tema “Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione tra presente e futuro”

E' organizzato dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e la Conferenza Episcopale Italiana.

0
458

 

Venerdì 23 novembre 2018, dalle ore 09.30 alle ore 13.30, a Bologna, presso l’Aula Magna della Fondazione Cardinale Giacomo Lercaro, in via Riva di Reno nr. 55, si terrà una conferenza sul tema «Beni culturali ecclesiastici, tutela e protezione tra presente e futuro».

Il convegno, promosso dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e dall’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto della Conferenza Episcopale Italiana (CEI), è finalizzato a diffondere la conoscenza della normativa e delle buone pratiche di settore necessarie alla tutela e valorizzazione dei beni culturali ecclesiastici attraverso una disamina dell’attuale quadro di situazione e dei possibili scenari futuri, sensibilizzando quanti, a vario titolo, sono preposti all’attività di conservazione, tutela e valorizzazione rafforzando la conoscenza e la collaborazione tra il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale e le Diocesi italiane.

L’evento rappresenterà, infine, un’ulteriore qualificata occasione per divulgare i consigli contenuti nella pubblicazione “Linee guida sulla tutela dei beni culturali ecclesiastici realizzata, nel 2014, dal Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, in collaborazione con l’Ufficio Nazionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto.

All’apertura dei lavori, è previsto un intervento di saluto da parte di S.E. Mons. Matteo Maria Zuppi, Arcivescovo Metropolita di Bologna e Presidente della Conferenza Episcopale dell’Emilia Romagna, e di S.E. Mons. Lorenzo Ghizzoni, Arcivescovo Metropolita di Ravenna e Vescovo Delegato regionale per i beni culturali ecclesiastici e l’edilizia di culto.

Quali relatori interverranno il Maggiore Giuseppe De Gori, Comandante del Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Bologna, il Dottor Marco Forte, Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Bologna,  la Dottoressa Cristina Ambrosini,  Soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Bologna e le province di Modena, Reggio Emilia e Ferrara, il Dottor Mario Scalini, Direttore del Polo Museale dell’Emilia Romagna, la Dottoressa Elisabetta Arioti, Soprintendente Archivistico e Bibliografico dell’Emilia Romagna, il Dottor Paolo Frabboni, Funzionario del Segretariato Regionale del Ministero per i beni e le attività culturali per l’Emilia Romagna, Don Mirko Corsini, Incaricato regionale per i beni culturali e l’edilizia di culto, e l’Architetto Manuel Ferrari, Incaricato regionale aggiunto per i beni culturali e l’edilizia di culto.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here