CARABINIERI: Interventi del Nucleo Radiomobile

0
307

I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale di Bologna hanno arrestato due persone durante i servizi di controllo del territorio.

Un 20enne brasiliano, disoccupato e senza fissa dimora, è stato arrestato ieri sera per rapina impropria ai danni del punto vendita “OVS”, nel Parco Commerciale Meraville situato in Viale Tito Carnacini. Il giovane, gravato da precedenti di polizia specifici, è finito in manette per aver aggredito un addetto alla sicurezza del locale, nel tentativo di guadagnarsi la fuga, dopo aver rubato dei capi di abbigliamento. La refurtiva è stata recuperata dai Carabinieri e restituita al legittimo proprietario, mentre il 20enne è stato trattenuto in camera di sicurezza, in attesa di comparire in Tribunale per l’udienza di convalida dell’arresto.

Un 23enne maliano, invece, disoccupato e residente a Bologna, è finito in manette per violenza sessuale, lesioni personali e resistenza a un pubblico ufficiale. E’ successo alle ore 20:55 di venerdì scorso, quando la Centrale Operativa del 112 del Comando Provinciale Carabinieri di Bologna è stata informata che in via William Shakespeare, c’era una donna sull’asfalto che chiedeva aiuto. Appresa la notizia, una pattuglia di Carabinieri del Nucleo Radiomobile che in quel momento si trovava nelle vicinanze, si è diretta velocemente sul posto. All’arrivo dei militari, la malcapitata, 24enne, residente a Bologna, riferiva di essere stata violentata da un giovane, già bloccato nelle vicinanze grazie all’intervento di alcuni passanti, tra cui un Agente della Polizia di Stato libero dal servizio. Sentita dai Carabinieri, la 24enne riferiva di essere stata scambiata per una prostituta dal giovane malese che avendola vista camminare in una zona isolata, l’aveva aggredita e svestita, pretendendo un rapporto sessuale completo che fortunatamente non c’è stato. Infastidito dai passanti giunti in soccorso della ragazza, il 23enne li ha aggrediti con calci e pugni. I malcapitati sono stati soccorsi dai sanitari del 118. L’Agente della Polizia di Stato ha riportato 10 giorni di prognosi, mentre la 24enne ne ha riportati 7. Il giovane violentatore, gravato da numerosi precedenti penali e di polizia, è stato ammanettato dai Carabinieri e tradotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here