CARABINIERI BOLOGNA E PROVINCIA: Arresti per spaccio e ricettazione

0
189

BOLOGNA
I Carabinieri della Stazione di Bologna Navile hanno arrestato un tunisino per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il soggetto, un 28enne, è finito in manette durante un’attività anti droga in zona via Ferrarese ove erano state segnalate persone sospette che stavano spacciando sostanze stupefacenti. I servizi di controllo del territorio svolti dai militari hanno permesso di cogliere in flagranza di reato il 28enne che e stato trovato in possesso, complessivamente di 13 grammi di eroina. Lo stesso straniero al fine di sottrarsi al controllo aveva tentato di dileguarsi a bordo di velocipede ingerendo ulteriori dosi di sostanza stupefacente. Sul posto interveniva personale sanitario del 118 che trasportava l’arrestato presso l’Ospedale Maggiore ove veniva ricoverato. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, il malvivente, dopo formalità rito, è stato rimesso in libertà, ex art. 121 disp. att. c.p.p..

IMOLA
I Carabinieri della Stazione di Imola, corso controllo territorio e attuazione misure COVID nella zona della Stazione Ferroviaria, hanno eseguito un ordine di carcerazione dell’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale Ordinario di Bologna, nei confronti di un 28enne italiano, riconosciuto colpevole di resistenza a Pubblico Ufficiale e interruzione di Pubblico Servizio, delitti commessi nel 2019 in Imola (BO). Risultato destinatario del provvedimento di carcerazione, il 28enne è stato perquisito ed è stato tradotto in carcere per espiare una pena complessiva di mesi sette e ventotto giorni di reclusione.

Foto CC Imola

 

CASTEL DEL RIO (BO)

Nel tardi pomeriggio di ieri, i Carabinieri di Castel del Rio (BO), sono intervenuti in quel Comune a richiesta di operai intenti ad effettuare scavi per la posa della fibra ottica poichè avevano rinvenuto resti umani risalenti al secondo conflitto mondiale. L’ulteriore scavo, ad una profondità di un metro e mezzo, portavano alla luce ulteriori frammenti ossei, brandelli di stoffa e pezzi di scarpe che confermavano trattarsi di resti di un soldato tedesco caduto durante il conflitto mondiale anche nella considerazione che il luogo del rinvenimento ricade nella zona cosiddetta “Linea Gotica”. Spoglie recuperate e informati gli Organi per i Caduti della Difesa.

Foto da archivio CC

SESTO IMOLESE (BO)

Nella mattinata di ieri, i Carabinieri della Stazione di Sesto Imolese (BO) corso servizio di controllo nella località e attuazione misure COVID nel territorio imolese, hanno denunciato alla Procura Felsinea un 48enne romeno per ricettazione. I Carabinieri hanno trovato il romeno in possesso di un trattore agricolo marca John Deere di colore verde targato, di cui non era in grado di giustificarne il possesso. I controlli effettuati nell’agro imolese hanno permesso di risalire alla provenienza furtiva del mezzo agricolo asportato durante la notte precedente da una azienda agricola di Conselice (RA). Il mezzo agricolo veniva restituito all’avente diritto.

Foto CC Imola

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here