Prima edizione di Passi Parole Sogni sull’Appennino bolognese

Dal 24 al 26 giugno tre giorni di incontri, cammini, convivialità, creatività all'ombra delle querce

0
216

 

Tre giorni di passeggiate, incontri, presentazioni, corsi, spettacoli, momenti di scoperta del territorio, delle sue tradizioni, dei suoi cibi, il tutto nel segno del confronto e della convivialità. È ricco e articolato il programma della prima edizione del festival Passi Parole Sogni che il 24, 25 e 26 giugno sarà per la prima volta ospitato sull’appennino bolognese, negli spazi del camping Le Querce di Rioveggio (Monzuno).

A organizzarlo, con il supporto fondamentale del Comune di Monzuno, due realtà che stanno puntando sulla promozione culturale nelle realtà montane e nei borghi, I Libri di Mompracem – associazione per la promozione del libro e della lettura – ed Erodoto108 – storica testata di narrazione di luoghi.

Alla tre giorni parteciperanno tra gli altri autori di rilievo nazionale quali Luigi Nacci – il poeta triestino che ha coniato il concetto di viandanza – il giornalista e regista Daniele Biacchessi, il viaggiatore e docente di scrittura di viaggio Andrea Bocconi e ancora Lorenza Stroppa, Paolo Casadio, Alan Poloni, Francesca Giommi, Giuseppe Leo Leonelli, Paolo Ciampi con l’ultimo suo libro di cammino nelle terre etrusche. Due panchine parlanti daranno ospitalità a tutti gli autori e i lettori che vorranno parlare di libri. Largo spazio sarà dato alla poesia con particolare attenzione a Campana e Pasolini (sarà proiettato anche un documentario inedito con le interviste agli ex alunni del poeta) e una notte dedicata alla lettura sotto le stelle. Tre i concerti, col gruppo folk emiliano Fragole e Tempesta, la scatenata band toscana di Baldo degli Ubaldi, le suggestioni tra musica e letteratura della cantautrice Letizia Fuochi. Erodoto108 e l’Associazione insegnanti di Geografia proporranno laboratori gratuiti sulla fotografia, la costruzione delle mappe e la scrittura di viaggio. Il giorno di sabato vedrà un laboratorio di creazioni artistiche (pittura, scultura e quant’altro) che, sotto la guida della storica dell’arte Paola Facchina, permetterà a tutti di creare la propria opera e di proporla in una mostra conclusiva.

Sarà l’occasione anche per parlare del futuro dell’Appenino e dei suoi cammini – sottotitolo della tre giorni è Passaggi d’Appennino, nella consapevolezza che l’Appennino può unire e non solo dividere, come dimostrano i nostri progetti – e per firmare una Carta di intenti per mettere in rete amministrazioni che intendono scommettere su festival e manifestazioni culturali.

Passi Parole Sogni ha patrocinio della Regione Emilia – Romagna, dell’Unione Appennino Bolognese e del Comune di Monzuno ed è realizzato in collaborazione con Emil Banca, Appennino Slow, Betti editore, Bottega Errante.
Nel corso della tre giorni saranno presenti libreria e altri stand. Il ristorante del campeggio proporrà menù a prezzo convenzionato e sarà disponibile un servizio navetta da e per la Via degli Dei e per il centro di Monzuno.

Per info e supporto nell’ospitalità, anche nei dintorni, si può contattare 051/6758409 o info@bolognamontana.it
I corsi e i laboratori sono tutti gratuiti ma è bene iscriversi a  info@ilibridimompracem.it

Per informazioni e aggiornamenti sul programma consultare i siti https://ilibridimompracem.it/ e https://www.erodoto108.com/

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here