LEGAMBIENTE – Area ex Sapaba a Casalecchio di Reno: la Soprintendenza boccia di nuovo il progetto, ma esiste il rischio idraulico

0
604

 

Il Circolo LEGAMBIENTE SettaSamoggiaReno, ha appreso che ieri, in consiglio comunale a Casalecchio, è stata data la notizia che la Soprintendenza avrebbe di nuovo espresso contrarietà al progetto urbanistico che prevede la costruzione di più di 300 appartamenti nell’area ex Sapaba.

Da oltre dieci anni Legambiente è contraria a questo progetto che partì con il taglio di un bosco di querce in quell’area che si era ri-naturalizzata spontaneamente.

Da sempre sosteniamo che le aree ai margini del fiume Reno vadano mantenuta verdi e non cementificate per consentire al suo alveo naturale di “allargarsi” in caso di piena, rallentando il deflusso delle acque verso la pianura ed il mare. La cementificazione invece, chilometro dopo chilometro, non fa che aumentare la sua velocità.

Gli accadimenti di queste settimane non fanno che confermare come la Natura non si lasci imbrigliare dai manufatti umani e che, prima o poi, riprenda drammaticamente il sopravvento.

Chiediamo quindi nuovamente all’Amministrazione comunale, dopo averlo fatto non più tardi di dieci mesi fa, di riconsiderare il progetto ex Sapaba anche alla luce del rischio idraulico. I “progetti di alto profilo, in un’area privata, in ogni caso”, vanno realizzati dove non vi siano pericoli per i cittadini che, fiduciosi, vi andrebbero ad abitare.

Nel caso non lo facesse, si assumerebbe una grande responsabilità.

Purtroppo, molto spesso, gli studi a corredo dei progetti immobiliari sottostimano i rischi naturali attribuendo ad essi una sicurezza solo di “facciata”. Le Amministrazioni pubbliche hanno quindi l’obbligo di vagliare molto criticamente questi studi, nell’interesse pubblico.

Legambiente ribadisce infine che il primo ed importante passo per combattere i cambiamenti climatici e gli eventi straordinari, sempre più frequenti ed ordinari, sia il consumo di suolo zero e la riqualificazione dell’esistente, da subito.

Attendiamo un segnale forte e chiaro in questo senso!

 

Angelo Farneti

Presidente Circolo LEGAMBIENTE SettaSamoggiaReno APS

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here