APPENNINO: La Xa edizione di “Lagolandia”

0
370

Castel dell’Alpi

 

Da giovedì 3 a domenica 6 agosto 2023, sull’Appennino Bolognese, si terrà la decima e ultima edizione di “Lagolandia – Villeggiatura Contemporanea”: per l’occasione, il programma proporrà un’unica esplorazione di quattro giorni, attraverso i laghi di Suviana, Brasimone, Santa Maria e Castel dell’Alpi. La manifestazione, sempre caratterizzata da sentieri culturali, incontri, musica e relax, traccerà il percorso del venturo Sentiero dei Laghi di Bologna, il “lascito” dell’organizzazione dopo dieci anni di attività sul territorio.

Dal 2014, il progetto di Lagolandia si è proposto di esplorare in modo “giocoso” l’area appenninica dei Laghi di Bologna, per valorizzare le bellezze naturalistiche e le eccellenze di un territorio spesso sconosciute agli stessi residenti e ai cittadini dei capoluoghi limitrofi. È stato concepito come progetto turistico, ma soprattutto culturale, di riappropriazione del territorio da parte della comunità residente, di ri-definizione di un’identità collettiva. Dieci edizioni dopo, oltre 150 ospiti da tutta Italia e 3.500 camminatori hanno partecipato alle attività, Lagolandia è stato oggetto di tesi universitarie e ha dato origine o nuova linfa a diversi progetti e realtà locali, ridisegnando le mappe e il potenziale di un intero territorio, che oggi accoglie iniziative ed eventi sempre più ricchi e diversificati.

Brasimone

 

«In tempi non sospetti, abbiamo proposto un’idea alternativa di sviluppo locale, a base ambientale e culturale – sostiene Chiara Galloni, project manager di Articolture – Lagolandia ha sempre incoraggiato un turismo “intelligente”, di prossimità e di piccoli numeri, quello che maggiormente può trovare e restituire valore a un territorio. Il progetto è cresciuto e ha attraversato gli anni complessi della pandemia, diventando un riferimento per l’intera l’area, indipendentemente dai suoi confini amministrativi. Ci è voluto tempo e lungimiranza da parte degli amministratori locali per scommettere insieme a noi sul progetto. Oggi sappiamo che la sfida è stata vinta: i progetti culturali “non servono a niente” e servono a tutto questo, sono l’interpretazione e lo specchio di un mondo in costante trasformazione, ed è il motivo per cui devono avere coraggio due volte, all’inizio e alla fine, quando hanno esaurito la propria missione.»

 

Più che un addio, quindi, è un’evoluzione: Lagolandia conclude il suo format eventistico e festivaliero, ma si trasforma in un sentiero ad anello che verrà messo a sistema per l’estate 2024 in collaborazione con il CAI di Castiglione dei Pepoli, e collegherà in modo permanente tutti e quattro i bacini che hanno accolto la manifestazione per dieci anni. Allo stesso tempo, l’esperienza maturata sul territorio e sulle tematiche che Lagolandia ha affrontato nel decennio di attività, sono confluite nell’esperimento – primo in Italia – della Scuola di Ecologia Politica in Montagna, un’occasione di approfondimento specialistico sul ruolo cruciale delle aree interne nell’affrontare le nuove sfide legate al cambiamento climatico.

Suviana

 

L’ultima edizione di Lagolandia diventa quindi il primo assaggio del Sentiero dei Laghi di Bologna: il programma si snoderà su un unico percorso, suddiviso in sotto-tappe, lungo oltre cinquanta chilometri – dal Lago di Suviana al lago di Castel dell’Alpi. Resterà invariata la formula dei “sentieri culturali” guidati da ospiti d’eccezione, come il grande ritorno del geografo Franco Farinelli, cui spetterà il compito di condurre la tappa inaugurale di giovedì 3 agosto, l’archeologo Andrea Augenti e il divulgatore scientifico Lorenzo Monaco, fondatore di Tecnoscienza; e ancora, i giornalisti Sarah Gainsforth e Luca Martinelli, l’antropologa Maria Molinari, l’attore Alessandro Tampieri e il progetto human specific MetRozero. Grazie alla consolidata relazione di Lagolandia con il Centro Ricerche Enea, le porte della centrale sul lago di Brasimone verranno aperte per la consueta visita al centro, guidata dagli ingegneri e ricercatori dell’Enea, e accoglieranno in una cornice non convenzionale il reading illustrato (e sonorizzato) di Massimo ZamboniBestiario selvatico. Spazio alla musica anche con il live gratuito a bordo lago di Ginevra Di Marco, che presenterà al pubblico, accompagnata da Francesco Magnelli e Andrea Salvadori, il suo spettacolo Donna Ginevra e le Stazioni Lunari. La decima edizione di Lagolandia si concluderà in festa, con un revival a bordo lago di DJ Mingo e le rinomate crescentine dell’Associazione U.S.C.A. di Castel dell’Alpi.

 

Lagolandia fa parte di Bologna Estate 2023, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena. L’iniziativa riconferma una compagine solida ed eterogenea, capitanata da Articolture/Bottega Bologna, casa di produzione culturale bolognese, e dal collettivo di camminatori-ricercatori Boschilla Il suono del tuo passo, che vede la piena partecipazione dell’Unione Appennino Bolognese, per conto dei quattro Comuni promotori, ovvero il Comune di Camugnano, il Comune di Castiglione dei Pepoli, il Comune di Castel di Casio e il Comune di San Benedetto Val di Sambro, in partnership con il Centro di ricerche ENEA Brasimone.

 

Come sempre, tutte le attività sono gratuite, ma i posti sono limitati e la prenotazione ai sentieri e alle attività è obbligatoria su www.lagolandia.it.

 

Per ogni ulteriore informazione: telefono 335.7744132 | facebook.com/Lagolandia | informazioni@lagolandia.it

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here