Grizzana Morandi, al via i lavori di sistemazione della frana al km 2+800 della SP 62 “Riola Camugnano-Castiglione”

0
679

Hanno preso il via ieri i lavori per la sistemazione del movimento franoso avviatosi da alcuni anni sulla SP62 “Riola Camugnano-Castiglione”, un intervento da 850 mila euro per risolvere in modo radicale la problematica che interessa la strada provinciale nel territorio del comune di Grizzana Morandi.
Da parecchi anni il km 2+800 della strada è interessato da un fenomeno franoso che si sviluppa su una superficie di circa 12.000 metri quadrati, con un fronte di massima larghezza di circa 100 metri e una lunghezza del pendio di frana di circa 180 metri, corrispondente all’alveo del torrente Limentra.

La frana ha interessato anche il corpo stradale della SP 62 che nel corso degli anni ha subito cedimenti continui che ne hanno limitato la funzionalità e hanno reso necessari interventi di ripristino. Si è realizzato anche un sistema di regimentazione superficiale delle acque sul corpo di frana che, tuttavia, non ha interrotto il dinamismo in atto.

Negli scorsi anni le abbondanti precipitazioni hanno riattivato in maniera consistente il dinamismo franoso, con un notevole scorrimento di materiale verso valle, compromettendo completamente la stabilità della sede stradale per circa 100 metri e costringendo alla chiusura della viabilità nel tratto. Il materiale franato è giunto fino all’alveo del torrente Limentra, provocando un restringimento della sezione fluviale di circa 5 metri.

Da una prima analisi tale evento ha comportato, oltre al rischio diretto per gli abitanti nelle vicinanze della frana (circa 10 persone), anche un rischio indiretto valutabile in circa 50 persone che risultano isolate e impossibilitate negli spostamenti e circa 400 persone che sono costrette a deviazioni di percorso di oltre un’ora per i loro spostamenti abituali.

Per ovviare temporaneamente a tali pericoli e disagi la Città metropolitana è intervenuta, in urgenza, effettuando dei movimenti di terra per eliminare le zone più instabili della frana.

Il finanziamento di 850.000 euro ottenuto dalla Regione Emilia-Romagna permette ora l’avvio di lavori consistenti e definitivi che prevedono:

  • L’ assestamento del pendio a monte della strada mediante opere di ingegneria naturalistica
  • Il consolidamento e la rinfunzionalizzazione della strada mediante la realizzazione di una fondazione su pali
  • La sistemazione del piede della frana tra la strada provinciale e l’alveo del fiume mediante opere di ingegneria naturalistica
  • Le opere di difesa dall’erosione dell’alveo del torrente Limentra

I lavori si concluderanno a gennaio 2024.

La SP 62/1 “Riola-Camugnano-Castiglione”, costituisce un importante collegamento tra le valli del fiume Reno e del torrente Setta rendendo possibile l’accesso dai centri abitati di Riola, Camugnano e Castiglione dei Pepoli, alla Strada Statale 64 “Porrettana” verso Ovest e alla Strada Provinciale SP 325 “Val di Setta” a Est, nonché alla autostrada A1 tramite il casello di Pian del Voglio.

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here