CASALECCHIODI RENO (BO): Politiche giovanili, nasce il centro giovanile diffuso

L’immobile che ospita Spazio Eco chiude momentaneamente per lavori

0
237

Casa della Conoscenza

 

Politiche giovanili: nasce il centro giovanile diffuso
L’immobile che ospita Spazio Eco chiude momentaneamente per lavori

È indubbio che la pandemia e le conseguenti misure di isolamento per contrastare la diffusione del virus abbiano avuto tra coloro che hanno subito gli effetti più pesanti a livello psicologico i nostri e le nostre giovani, effetti che si continuano a vedere anche a distanza dalla fine dell’emergenza sanitaria. La chiusura delle scuole, le ridotte occasioni di socialità e di spazi di condivisione hanno messo a nudo la particolare fragilità dei ragazzi e delle ragazze, costretti a rispettare regole e modalità di interazione in contrasto con i normali bisogni evolutivi legati alla fascia pre e adolescenziale, caratterizzata dal progressivo svincolo dalla famiglia d’origine e dalla progressiva proiezione verso il gruppo dei pari.

È in questo difficile contesto che prende forma la proposta di un centro giovanile diffuso che contrasti l’isolamento, il fenomeno del ritiro sociale e della dispersione scolastica attraverso un’offerta culturale ricca, variegata e partecipata dai giovani stessi, che li veda attori e protagonisti e li coinvolga. In quest’ottica le politiche giovanili si intersecano con le politiche sociali, per la famiglia, per la formazione e l’istruzione, per la cultura, per il tempo libero, per lo sport, per il lavoro e per la casa.

Questo obiettivo porta con sé l’idea di aumentare i luoghi di ritrovo dei giovani, spostando quindi l’attenzione dal “centro giovanile” come unico spazio di riferimento e andando incontro ai giovani sul territorio.

Spazio Eco, l’immobile di via dei Mille 26 che ora ospita tutte le attività del centro giovanile, non sarà quindi più la sede esclusiva delle azioni di politiche giovanili, ad esso – che rimarrà momentaneamente chiuso per lavori – si aggiungeranno nelle prossime settimane attività a cura di Open Group che si terranno nello spazio della “Virgola” presso la Casa della Conoscenza e presso il centro sociale di San Biagio.

La scelta è ricaduta su questi due luoghi per ragioni ben precise. La Virgola, per la sua ubicazione al centro della città, si presenta come luogo ideale per attrarre nuova utenza, rappresenta inoltre un luogo della cultura essendo parte della biblioteca i cui spazi possono essere eventualmente messi a disposizione per attività specifiche.
Il centro sociale San Biagio, situato invece in una zona più decentrata e carente di spazi giovanili, risponde proprio all’esigenza di aumentare i luoghi di aggregazione e ha le caratteristiche strutturali adatte ad ospitare eventi o rassegne.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here