GRIZZANA M. (BO) – Carabiniere in carrozza per garantire la sicurezza ai viaggiatori: un soggetto in escandescenza voleva viaggiare gratis

0
478

: I Carabinieri della Stazione di San Benedetto Val di Sambro (BO) hanno denunciato un 36enne marocchino alla Procura della Repubblica di Bologna, ai sensi dell’Art. 340 del Codice Penale: “Interruzione di un ufficio o servizio pubblico o di un servizio di pubblica necessità”. I fatti sono accaduti qualche tempo fa, quando i Carabinieri della Centrale Operativa di Vergato (BO) hanno ricevuto la telefonata del capo treno del convoglio “Bologna-Prato”, fermo alla stazione ferroviaria “Grizzana” che chiedeva aiuto perché era stato spintonato da un passeggero sprovvisto del titolo di viaggio che voleva evitare di farsi sanzionare e pretendeva di proseguire la marcia fino alla fermata successiva: stazione ferroviaria “San Benedetto Sambro – Castiglione Pepoli”. Alla vista dei Carabinieri, giunti sul posto e saliti sul treno che nel frattempo aveva già accumulato una ventina di minuti di ritardo, il passeggero, identificato nel 36enne marocchino, esibiva un documento di riconoscimento al capo treno che provvedeva a sanzionarlo. A seguito dei fatti però e per tutelare i viaggiatori, spaventati dalla reazione del passeggero, il capo treno lo invitava comunque a scendere, ma lui continuava a rifiutarsi, alludendo di essere in difficoltà e chiedendo di proseguire la corsa fino alla fermata successiva. A quel punto, uno dei Carabinieri intervenuti, per evitare di fare accumulare altro ritardo al treno e garantire la prosecuzione del servizio, restava a bordo del convoglio, fino alla stazione successiva.

 Foto CC San Benedetto Val di Sambro (BO).

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here