GRANAROLO EMILIA (BO): Individuato dai carabinieri l’autore della rapina avvenuta a febbraio ai danni di una tabaccheria

0
155

 

I Carabinieri della Stazione di Granarolo dell’Emilia, nel corso del pomeriggio hanno arrestato un 25enne, originario della Colombia, residente in provincia di Bologna, celibe, già noto alle Forze dell’Ordine, colpito da un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la rapina aggravata e il porto ingiustificato di armi atti ad offendere, utilizzati per commettere la rapina commessa all’inizio di febbraio. Il provvedimento è stato emesso dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Bologna, su richiesta del Pubblico Ministero che ha coordinato le indagini dei Carabinieri, dopo che nel pomeriggio dello scorso 1° febbraio sono intervenuti a seguito della rapina consumata presso una tabaccheria del posto, portata a segno da un giovane ragazzo, il quale, con il volto parzialmente travisato da un passamontagna e armato di coltello di grosse dimensioni, ha minacciato la titolare della tabaccheria per poi asportare il cassetto contenitore dei soldi dal registratore di cassa, al cui interno al momento vi era la somma pari a 700 euro. Il 25enne, dopo aver preso il bottino e prelevato anche alcuni pacchetti di sigarette da uno scaffale, si è dato frettolosamente alla fuga salendo a bordo di un’utilitaria parcheggiata davanti l’uscita. Al termine di un’articolata e meticolosa indagine, i Carabinieri della Stazione di via San Donato hanno individuato il presunto autore della rapina. Elementi essenziali ed importanti al fine di ricostruire l’intera vicenda, sono state le testimonianze raccolte dai presenti nonché l’attenta visione di tutte le immagini delle telecamere di video sorveglianza comunali e dei targa system, risultate molto utili per ricostruire soprattutto i momenti precedenti e successivi alla fuga dell’uomo. Rintracciato dai Carabinieri, il 25enne è stato tradotto presso la casa circondariale di Bologna “Rocco D’Amato”.

Foto CC Granarolo dell’Emilia

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here