Vigilia di un turno delicato

0
189

 

Senza andare a rintracciare dati e statistiche sappiamo bene che nel passaggio inverno-primavera si disputano le partite più importanti dell’anno, quelle che decidono in modo pesante la classifica verso il basso o verso l’alto. Domani, domenica 10 marzo, le maggiori squadre bolognesi scenderanno in campo per conquistare punti pesanti.

Nel calcio la squadra di Mihajlovic avrà di fronte al “Dall’Ara” i rossoblù cagliaritani. L’11 di casa non ha alternative: deve vincere. Solo aggiungendo tre punti alla attuale povera classifica potrà continuare a sperare di rimanere nella massima categoria.  E’ presumibile che il nuovo Mister, dopo i lavaggi mentali infrasettimanali dentro e fuori dallo spogliatoio, cambi modulo rinforzando l’attacco (occorre fare gol !) senza indebolire il reparto arretrato. Ci saranno quasi certamente le ultime chances per Destro alternato a Santander.

Nel campionato di A2 di basket la Fortitudo va in trasferta a Ravenna, non una big ma un team che ha in panchina un coach molto esperto (Mazzon) e schiera due ex quali Montano e Gandini. Ma l’attenzione del mondo biancoblù sarà rivolta a quanto succederà a Treviso che ospita Montegranaro. In caso di vittoria della F e sconfitta dei marchigiani, la strada verso l’A1 sarà tutta in discesa. In caso di sconfitta dei bolognesi (con Delfino ma ancora senza Cinciarini)  e Montegranaro che espugna il Palaverde si complicherebbe la corsa verso il derby.

In casa Virtus (basket A1) si sta vivendo una settimana molto intensa, ricca di avvenimenti e di commenti. Due gg fa è stato annunciata la risoluzione del contratto col ds Marco Martelli, mentre sui maggiori quotidiani venivano contemporaneamente riportate voci del prossimo arrivo di un nuovo coach: Djordjevic. A essere sinceri la sorpresa è relativa. Una premessa: la proprietà da due anni non ha nascosto l’ambizione di voler arrivare piuttosto presto nel basket europeo che conta. A Ramagli, scelto da Bucci ma apertamente criticato dopo le sconfitte di Casale poi di Ravenna e Roseto (e anche anche dopo i derby), dettero Stefano Gentile come rinforzo per la promozione poi ottenuta. Fu merito sicuramente del coach livornese tenere unita la squadra in cui brillarono Rosselli (miglior giocatore della categoria) e Lawson, grande cannoniere grazie alle prove sopra ogni aspettativa di capitan Michelori che si occupò della difesa anche per il compagno di reparto. All’inizio di questo campionato sono stati fatti importanti innesti sia dietro la scrivania che in panchina e in campo. I tifosi hanno risposto molto bene come sempre, mentre sul campo non è arrivato ciò che Zanetti e Baraldi si aspettavano: un bel basket giocato da una squadra compatta. In teoria non ci sarebbero capi d’accusa particolari grazie alla partecipazione alla Coppa Italia e  al proseguimento in Champions, ma alcune sconfitte col minimo scarto e soprattutto la mancanza di un gioco corale e costante nell’arco dei 40’ hanno convinto la proprietà a operare dei cambiamenti. Dopo tante voci che giravano ( discordanza nella triade sui rinforzi o meno) hanno chiuso il rapporto col ds Martelli e sembra vicino il saluto anche al coach. Il nome che gira come prossimo allenatore bianconero è quello di Sasha Djordjevic, nome citato da firme ben conosciute nel basket e quindi degne di fiducia. Oggi (finalmente) sia Sacripanti che Dalla Salda hanno toccato l’argomento e dichiarato che hanno la fiducia della Società e quindi tutto prosegue normalmente. Direi che siano parole di prammatica ma che nascondano la verità che in questo momento, alla vigilia del delicato match di Cantù e Le Mans, non può essere dichiarata. Ritengo che il passaggio in panchina non ci sia ancora stato non tanto perché occorrano l’autorizzazione della Federazione Serba (il presidente è Danilovic…quindi nessun problema) e la risoluzione del contratto col Monaco di Baviera (è solo questione di un pagamento di cui si conosceva l’entità), ma perché il nuovo tecnico avrà richiesto un contratto per vice e preparatore, secondo tradizione, ed anche nuovi innesti. E a questo punto, sempre mia supposizione, in queste ore saranno in corso febbrili trattazioni per entrate e uscite di giocatori.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here