UNIONE APPENNINO – Svelato il carteggio tra Manzù e Bertocchi: in mostra a Monzuno le lettere ritrovate

In mostra a Monzuno le lettere ritrovate

0
475

 

 Si intitola “Bertocchi e Manzù: un amicizia tra le carte” la mostra che sarà inaugurata sabato 16 giugno a Monzuno e che presenta lettere, fotografie, documenti e articoli che aiutano a delineare meglio la personalità di Nino Bertocchi

 

 

Non tutti sanno che tra i grandi meriti di Nino Bertocchi, uno dei più grandi paesaggisti del ventesimo secolo, ci fu anche quello di aver scoperto il talento di Giacomo Monzù. Grazie alla Fondazione Archivio Bertocchi – Colliva, che ha dato avvio al riordino del materiale archivistico del fondo privato della famiglia, e alla collaborazione del Comune di Monzuno, gli storici e gli appassionati di pittura potranno conoscere la loro amicizia attraverso un carteggio che rappresenta uno dei punti di interessi della mostra documentaria “Bertocchi e Manzù: un’amicizia tra le carte” che sarà inaugurata a Monzuno, presso la Sala Ivo Teglia, sabato 16 giugno alle 10,30.

La mostra presenta ai visitatori lettere, ma anche fotografie, documenti e articoli che aiutano a delineare la personalità di Bertocchi, ingegnere, pittore, critico d’arte.

Il fondo archivistico della fondazione, non ancora riordinato interamente, è composto da circa 95 buste, suddivise in varie serie: la corrispondenza, le fotografie, il materiale relativo alla causa per l’appartenenza delle opere e la nascita della Fondazione, lastre in zinco di opere di Bertocchi e della Colliva, miscellanea di scritti vari, una piccola biblioteca composta da circa un centinaio libri e un piccolo fondo aggregato (3 buste) donato da Don Dario Zanini.

Il lavoro degli archivisti si è concentrato nell’individuare le serie e raggruppare il materiale: la serie più cospicua è rappresentata dalla corrispondenza. Parte del materiale era già stata ordinato e numerato probabilmente dalla vedova di Bertocchi, Renata Colliva, ma la maggior parte del lavoro è ancora in via di sistemazione.

Il materiale è, per la maggior parte, in buone condizioni; dove è stato possibile si è mantenuto l’ordine originario.

Con questa mostra, organizzata con la Fondazione Archivio Bertocchi-Colliva, vogliamo permettere agli studiosi, agli appassionati di pittura ma anche ai semplici cittadini di conoscere meglio la figura di Nino Bertocchi, un’artista che ha amato molto l’Appennino e del quale Monzuno ha l’onore di ospitare una pinacoteca” spiega il vicesindaco di Monzuno Ermanno Pavesi “Ma è solo il primo passo: una volta inventariato e ordinato tutto il materiale vogliamo renderlo consultabile previa prenotazione presso l’Archivio Bertocchi Colliva, ma anche renderlo disponibile online dopo averlo digitalizzato”.

La mostra sarà visitabile martedì, giovedì, sabato e domenica dalle 10 alle 12 fino al 1°luglio.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here