Una triste “sceneggiata”

1
534

 Truppe naziste in sfilata ad Oslo – Foto da internet

 

Non è stata una “carnevalata” ma a mio parere qualcosa di ben più grave. Preparare i vesti da nazisti, indossarli, uscire nelle strade e nei boschi di Lizzano nel Giorno della Memoria…tutti gesti e atti  ben preparati mentalmente in precedenza. Non è stato un raptus improvviso. Andare nel territorio dove avvennero stragi anche di civili che periodicamente vengono ricordate con sentite cerimonie (Ca’ Berna, Ronchidoso e altre) non è semplice gusto della trasgressione, ma voluta provocazione. Non so cosa diranno nè se si scuseranno con i Carabinieri, ma non saranno perdonati  dalla gente del posto,  che abbiano avuto o meno parenti vittime di quella barbarie. Sarà curioso sapere non tanto le loro risposte , che ritengo artificiose,  ma perché abbiano scelto proprio il Belvedere per questa “sceneggiata” che ha ricevuto, purtroppo, la scontata rilevanza sui media condanna ma anche ferma condanna unanime.

M.B.

SHARE

Un commento

  1. Queste macabre carnevalate danno la misura del coefficente intelettivo di chi le organizza e le porta a compimento. Ricordiamoci che a questi indegni personaggi, la storia non ha insegnato nulla, ma, d’altronde, nessuno è obbligato ad essere intelligente. Costoro non hanno alcun obbligo, se non quello di vergognarsi.

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here