Funivia e rischio commissario

1
620

“Ho letto che il candidato sindaco del mio comune Lizzano è Polmonari che si è dichiarato favorevole al progetto della funivia Corno- Doganaccia. Questo mi fa sperare che tutto prosegua e si realizzi prima possibile.”

Un’abitante del Belvedere

Gentile Signora, penso che fosse scontato che chiunque si fosse candidato a primo cittadino di Lizzano si sarebbe dichiarato pronto a lottare per il tanto discusso progetto, ma questo sul piano pratico non affretta l’esecuzione che lei aspetta. Tutto (cioè il finanziamento) parte da Stato e Regione, quindi il sindaco incide in modo relativo. Le faccio notare che  prima di tutto ci sarà un ostacolo da superare. Si arriverà ad avere il sindaco ? E’ stata presentata una sola lista e quindi affinchè l’elezione sia valida deve essere registrata un’affluenza del 50% degli elettori più uno. Se non si raggiunge questo obiettivo viene nominato un commissario, come è successo di recente in 5 comuni della Lombardia. E di conseguenza forse i tempi rischierebbero di allungarsi….

SHARE

Un commento

  1. Certo signora, ho l’impressione che se non si allarga l’offerta turistico-imprenditoriale oltre ed al di là dello sci e dei collegamenti a fune, la comunità del Belvedere sarà sempre più una realtà sociale dipendente dal pubblico intervento o assistenza. I giovani scappano, restano pensionati, gli impianti a fune vengono costruiti e mantenuti con pubblico danaro con ricadute modeste su di un territorio privo, tra l’altro, di infrastrutture adeguate. E’ da decenni che nel Comune di Lizzano non si parla d’altro che di sci. I risultati sono apparsi sui mezzi di informazione : ultimo comune per reddito nella ex provincia di Bologna ed ultimo Comune nella Città Metropolitana per opportunità di lavoro ecc. . Lei non pensa che si possa programmare qualcos’altro oltre allo sci (8 weekend in una stagione) ed agli impianti a fune ?

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here