GRANAGLIONE (BO): Una serata molto interessante

0
352

Due sere fa mi sono recato a Granaglione nella chiesa di San Nicolò per ascoltare un concerto per tromba barocca, Michele Santi, ed organo, Francesco Zagnoni. Un programma che spaziava da Frescobaldi ad Handel con autori del calibro di M.A. Charpentier, J. Clarke , J. Pachelbel , J.S.Bach, D. Zipoli, H. Purcell e D. Gabrielli . La serata era in memoria di don Ivo Cevenini che fu parroco a Granaglione. La chiesa era stipata in ogni dove con varie persone in piedi. Quando una comunità si riconosce nel proprio patrimonio storico e culturale, la chiesa, ed inoltre ha la possibilità di ascoltare tali musiche eseguite da ottimi musicisti, trovarsi in folla a tale sito e per tale avvenimento è la normalità. E’ stata distribuito un volantino a titolo “Voci e Organi dell’Appennino” 2023-anno XX . In Memoriam Margarete Bunje Cecchelli la signora che diede vita a questa manifestazione, appunto, 20 anni or sono . Nel leggere il calendario dei concerti mi ha colpito l’assenza di tali manifestazioni nel territorio del Belvedere. Come è possibile che una zona con cinque o sei edifici sacri muniti di organi anche storici non partecipino a tale programma ? Cos’è un rifiuto della propria storia, della cultura e del proprio patrimonio storico ? Non so spiegarmi, razionalmente, questa assenza, oppure ve ne potrebbero essere, di spiegazioni, ma da non meritare grande stima.

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here