Gli ungulati devastano: di chi la colpa ?

0
844

Ho letto che in Toscana i viticultori e gli agricoltori protestano per le devastazioni prodotte da cinghiali ed altri ungulati . Ma come ? Proprio in Toscana ove vi è una concentrazione di associazioni venatorie da Guinness dei primati Ma come ci si fa a lamentare dopo aver importato e liberato centinaia di coppie di cinghiali al fine di sparar loro ? Per la legge del contrappasso, Dante Alighieri, i viticultori dovrebbero iniziare a sparare a quei cacciatori che hanno provocato questo disastro ecologico e, dopo, molto dopo, agli animali in questione, di nulla responsabili . Non è che in questo versante Nord degli Appennini le cose vadano molto meglio . In merito a queste idiozie ecologiche, la importazione di ungulati al fine di sparacchiare loro, mi viene in mente una frase di Ettore Petrolini :”Un imbecille la fa ed un cretino la perfeziona !” . E’ mai possibile che le supreme istituzioni, quelle cui non sfugge nulla, abbiano dato il permesso di dette importazioni ? Indubbiamente, dato il livello culturale in determinati ambienti, si sarà confusa l’ecologia con lo studio di particolari riflessi sonori . Adesso le conseguenze del divertimento di sparare ad un animale ( divertimento da Uomo di Neanderthal il quale lo faceva per la sopravvivenza, oggi è solo il segno di essere rimasti culturalmente a quella preistoria ) le paga la collettività .

Ettore Scagliarini

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here