Cose liete e meno liete in Appennino

0
482

 

Da giorni a Pianaccio possiamo  goderci una temperatura, un cielo terso ed un sole che si potrebbero definire quasi estivi. Partiamo dalle cose liete. Il vicino di casa sta facendo funzionare il “casone”, ovvero il piccolo fabbricato adibito alla essicazione delle castagne . Per gli inesperti bisogna dire che detta procedura richiede calore ma non fiamma e neppure fumo. Bisogna saper regolare l’intensità di un bassissimo fuoco posto a terra affinché le castagne, poste su di un graticcio sito ad oltre due metri dal suolo, vengano essicate e non affumicate. Il po’ di fumo generato ed il vapor d’acqua della essicazione escono dal coperto lastricato da sole tavole di arenaria, le così dette “piagne”. Il risultato è che il casone sembra un edificio in procinto di andare a fuoco. Oggi, all’ora di pranzo, due Carabinieri hanno bussato alla porta chiedendo a mia moglie, che era andata ad aprire, se in detto fabbricato, il casone, non vi fossero dei problemi. Lei, vista la giovine età dei militi, ha capito che non erano esperti delle antiche nostre tradizioni e così ha spiegato loro quale fosse la ragione del fumo e la finalità di detta operazione di essicazione, farina e castagne secche. I due Carabinieri hanno ringraziato e sono ritornati alla loro auto. La cosa mi ha fortemente confortato, vuol dire che abbiamo un’Arma che, quando è in perlustrazione, è molto attenta a qual si voglia fatto anomalo.

Adesso andiamo alla cosa meno lieta : il bidone dell’organico andato a fuoco. Mi chiedo se si possa essere così sprovveduti da rovesciare il contenuto di una stufa o di un camino a legna, cenere e braci, dentro un recipiente di plastica. Non è la prima volta che succede. Se proprio si è in procinto di partire e si vogliono lasciare puliti per un successivo ritorno, stufa e camino, basta mettere il tutto dentro un vecchia pentola di metallo, chiudere con un coperchio totalmente metallico, e lasciare lì sino al ritorno. Sarà tutto spento. Non mi si venga a raccontare che nelle case non vi sono vecchie pentole o recipienti metallici. Consiglierei, comunque, ad Hera, di sostituire i bidoni dell’organico di plastica con altri di metallo a scanso di altre dimostrazioni di acutezza intellettiva .

 

SHARE

Lascia un commento

Please enter your comment!
Please enter your name here